"Un encomio per i cittadini che hanno collaborato alle indagini. Alto il loro senso civico" - Il ringraziamento del commissario Capaldo: "Spesso si fa finta di nulla"
 
Vasto   Cronaca 29/12/2017

"Un encomio per i cittadini che hanno collaborato alle indagini. Alto il loro senso civico"

Il ringraziamento del commissario Capaldo: "Spesso si fa finta di nulla"

Un encomio pubblico per i cittadini che hanno aiutato la Polizia nelle indagini. A tributarlo è stato stamattina il commissario Fabio Capaldo durante la conferenza stampa per illustrare i dettagli dell'arresto della banda che nel novembre scorso ha rapinato la gioielleria "Scafetta" [LEGGI]. 

Luigi Gomeri (23 anni), Nazario Infante (20) e Mario Spinelli (26) sono stati arrestati, mentre per C.C. (20) è scattato l'obbligo di dimora; un quinto è ricercato. Per gli inquirenti hanno tutti partecipato al colpo messo a segno poco più di un mese fa in corso De Parma. Dopo aver depredato gli scaffali e le vetrine del negozio, i quattro entrati in azione sono fuggiti, ma senza mettere in conto la reazione dei cittadini presenti in quel momento.
Un commerciante (Lino Checchia dell'ottica vicina) e altri passanti li hanno inseguiti. I quattro criminali si sono sentiti braccati e hanno abbandonato per strada parte della refurtiva che inizialmente ammontava a 5mila euro.

LE VISITE DI SETTEMBRE - Non solo, alcuni commercianti avevano già segnalato visite sospette nel mese di settembre. In quell'occasione con tutta probabilità i malviventi cercavano di stabilire quale fosse l'attività da colpire. "I commercianti – ha confermato Capaldo – hanno avuto un occhio investigativo segnalandoci la presenza di persone sospette. Si trattava di un sopralluogo e già all'epoca siamo risaliti alla loro identità; in quel momento, però, la loro condotta non aveva rilevanza penale".

ALTO SENSO CIVICO - La collaborazione dei cittadini ha poi portato all'individuazione della targa dell'auto usata già la sera stessa: "Voglio rimarcare l'encomiabile intervento di quei cittadini e commercianti vastesi che hanno rincorso i rapinatori e offerto alla polizia di stato elementi utili alle indagini. In troppi casi ci si gira dall'altra parte facendo finta di nulla. Il loro senso civico è alto e per quello che può valere c'è un ringraziamento pubblico da parte mia nei loro confronti; è importante che tutti collaborino sempre con le forze dell'ordine".

di Antonino Dolce (a.dolce@zonalocale.it)

Commenti




 

 

Chiudi
Chiudi