Stop alle anestesie sui bambini, Asl: formeremo équipe specializzata. Intanto operazioni a Chieti - L’azienda sanitaria risponde a preoccupazioni e proteste
 
Vasto   Attualità 19/12/2017

Stop alle anestesie sui bambini, Asl: formeremo équipe specializzata. Intanto operazioni a Chieti

L’azienda sanitaria risponde a preoccupazioni e proteste

Vasto: ospedale San Pio da PietrelcinaDi cosa parliamo - All'ospedale San Pio da Pietrelcina di Vasto stop alle anestesie sui bambini di età inferiore ai 10 anni, tranne in casi di emergenza. La sospensione è stata disposta dal responsabile dell'unità operativa complessa di anestesia perché il reparto di Vasto non svolge il numero minimo annuale di interventi previsto dalla nuova tabella che le società scientifiche hanno proposto al Ministero della Salute [LEGGI]. Questi parametri, uniti all'entrata in vigore della legge Gelli sulla responsabilità civile e penale dei medici, ha indotto il primario a fermare le anestesie pediatriche. I bambini che devono sostenere operazioni programmate di chirurgia generale, otorinolaringoiatria e ortopedia devono essere trasferiti a Chieti. 

La vicenda ha suscitato preoccupazione e proteste nell'opinione pubblica. Ecco la risposta della Asl di Lanciano-Vasto-Chieti. 

 

Verrà formata una squadra di anestesisti in grado intervenire sui bambini al di sotto dei 10 anni in tutti e quattro gli ospedali della provincia. Nel frattempo, le operazioni verranno eseguite al Santissima Annunziata di Chieti. Sono le contromisure che la Asl provinciale ha preso per tamponare i problemi derivanti dal blocco delle anestesie sui piccoli pazienti. 

"La presa di posizione è partita da Vasto e si è allargata a Ortona", comunica l'ufficio stampa dell'azienda sanitaria. "Deriva dalla nuova normativa sulla responsabilità sanitaria prevista dalla legge Gelli. Le emergenze vengono, comunque, garantite. La sospensione delle anestesie a Vasto e Ortona riguarda l'attività programmata. Alla luce di questa presa di posizione, l'azienda ha deciso di formare un gruppo di anestesisti che possa spostarsi nei quattro ospedali della provincia (Chieti, Lanciano, Vasto e Ortona) e garantire le anestesie sui bambini al di sotto dei 10 anni. Nel frattempo, la Asl ha proposto uno spazio per l'attività chirurgica, che riguarda principalmente i settori otorinolaringoiatria e pediatria, affinché i piccoli pazienti possano essere operati a Chieti dagli stessi medici che li hanno avuti in cura negli ospedali di Vasto e Ortona.

I numeri - I dati forniti dalla Asl dicono che, in tutta la provincia, sono stati, nel 2017 che sta per concludersi, 210 gli interventi con anestesia pediatrica, di cui 58 al San Pio di Vasto. Nello specifico, le operazioni di chirurgia generale (appendicite, nella maggior parte dei casi) sono state 19 tra Chieti e Lanciano, 8 tra Vasto e Ortona. Gli interventi di ortopedia: 13 a Chieti, 20 a Lanciano e 8 a Vasto, dove sono state praticate 42 operazioni di otorinolaringoiatria. 

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Commenti




 

 

Chiudi
Chiudi