Due borse di studio agli ex allievi del Mattei nel ricordo di Mario Molino - Ieri la cerimonia di consegna del "Premio Mario Molino"
 
Vasto   Attualità 17/12/2017

Due borse di studio agli ex allievi del Mattei nel ricordo di Mario Molino

Ieri la cerimonia di consegna del "Premio Mario Molino"

È stata una mattinata di densa di emozioni quella vissuta, ieri, tra le aule dell’IIS ‘E. Mattei’ di Vasto quando è stata celebrata l’edizione 2017 del Premio alla memoria del Prof. Ing. Mario Molino, voluto dai famigliari e promosso dai Lions Club Vasto Adriatica Vittoria Colonna e Vasto Host in collaborazione con la dirigenza dell’istituto tecnico e la Denso Manufacturing Italia. Tutti enti coinvolti nel protocollo del Premio che consente a due dei migliori studenti dell’IIS Mattei di completare la propria formazione teorica scolastica con quella pratica attraverso uno stage tra i reparti dell’azienda del gruppo Toyota della durata di tre mesi.

Il primo significativo passaggio, alla presenza della moglie Angelina Poli e dei figli Marco e Massimo, è stato lo scoprimento di una targa con l’intitolazione del laboratorio di elettrotecnica dell’istituto al Prof. Molino, "un personaggio illustre che ha dato molto alla scuola e alla vita economica e sociale di tutta la città", ha detto il Sindaco Francesco Menna. In perfetta sintonia con il pensiero dell’Ing. Molino, Gaetano Fuiano, dirigente dell’IIS ‘Mattei’, ha ribadito con forza come ‘bisogna investire nei ragazzi, perché l’unica scommessa che possiamo fare per il futuro è la formazione dei ragazzi come speranza per far riprendere a camminare l’economia del Paese. Bisogna scommettere sulla qualità e l’eccellenza delle risorse umane, anche per poter sfruttare le migliori opportunità e le migliori occasioni come quella del Premio Molino’.

L’importanza della qualità delle persone è stata sottolineata anche da Marco Mari, direttore del personale di Denso Manufacturing, che ne ha parlato in termine di "vero valore aggiunto al di là del profitto e prima della qualità del prodotto finale" grazie anche ai risvolti positivi sul miglioramento dei processi e dei prodotti. La scelta di Denso di sostenere il Premio Molino e le sue finalità "deve essere di esempio a tutti coloro che operano all’interno di questa comunità – ha aggiunto Mari – perché la convergenza delle esperienze maturate all’interno del percorso scolastico e di quelle maturate in azienda verrà portata proprio all’interno della comunità e dei gruppi di appartenenza". 

"L’amico e collega Mario non si è limitato al semplice svolgimento delle lezioni – ha detto Elio Bitritto, già docente del Mattei - ma ha sempre indirizzato il suo insegnamento all’impegno di porre i suoi alunni in contatto con la realtà del lavoro’. Quell’uomo che era solito ripetere che ‘il sapere scolastico si completa con il saper fare del mondo produttivo".

Mario Molino, così come la signora Angelina, era anche un Lions ed il presidente del Lions Club Vasto Adriatica Vittoria Colonna, Luca Russo, parlando anche a nome dell’omologo del Lions Club Vasto Host Francesco D’Adamio, ha voluto ribadire "la vicinanza della più grande organizzazione di servizio internazionale al mondo alla scuola ed a quegli eventi che rivestono anche ruoli pratici come quello che stiamo vivendo quest’oggi".

Fernando Fiore, per 44 anni docente prima e preside poi dell’istituto, ha parlato di Mario Molino come di ‘un vastese doc innamorato di Vasto e della sua vastesità, che appena arrivato in istituto subito ha legato coi ragazzi ed ha cominciato a pensare al loro futuro, insegnando agli studenti come avere successo e seguendoli anche dopo il diploma’.

Dopo i saluti del presidente del Consiglio comunale Giuseppe Forte e dinanzi a mamma Angelina, visibilmente commossa durante tutto l’evento, Massimo Molino, figlio di Mario, ha voluto dedicare un ricordo al "profondo amore per l’educazione, per i giovani, per la sua terra" dell’ingegnere, che senza mezze misure ha definito "precursore di quella che oggi si chiama alternanza scuola-lavoro". "Ha portato le industrie a Vasto e nei dintorni - ha chiosato – contribuendo fattivamente a creare circa 3000 posti di lavoro riuscendo anche a trattenere in loco le menti migliori".

In un’aula magna gremita di studenti, il momento topico è stato l’intervento degli ex allievi Lorenzo Potalivo e Alessandro Stampone, cui è stato conferito il premio, che attraverso l’ausilio di slides, hanno raccontato la loro esperienza trimestrale maturata all’interno dello stabilimento Denso di San Salvo e come quell’esperienza abbia consentito loro di essere assunti, e con categorie già al di sopra di quella base, alla FCA di Termoli, di fatto dimostrando l’importanza di una iniziativa come quella voluta dalla famiglia Molino.

Lions Club Adriatica Vittoria Colonna

Guarda le foto

Commenti




 

 

Chiudi
Chiudi