Centrodestra-movimenti civici, mozione anti familismo: "No incarichi a parenti" - Il documento verrà discusso in Consiglio comunale
CHIUDI [X]
 
Vasto   Politica 06/12

Centrodestra-movimenti civici, mozione anti familismo: "No incarichi a parenti"

Il documento verrà discusso in Consiglio comunale

Evitare che, nel Comune di Vasto, vengano assunte o incaricate persone legate da parentela con altri dipendenti municipali. E' una mozione anti familismo, quella presentata dai consiglieri comunali della coalizione centrodestra-movimenti civici. 

Il documento - Questo il testo della mozione: "Premesso che il familismo amorale è un concetto risalente a un magnifico libro del politologo statunitense Edward C. Banfield (Le basi morali di una società arretrata, 1976), ex Consigliere dei Presidenti Nixon, Ford e Reagan;

Considerato che l’autore operò studi sul campo facendo un viaggio nel Mezzogiorno d'Italia, precisamente in un paesino della provincia di Potenza, Chiaromonte, e attribuì proprio al familismo i segni evidenti dell’arretratezza economica e sociale;

Accertato che, come sostiene Banfield, il familismo “è massimizzare unicamente i vantaggi materiali di breve termine della propria famiglia nucleare, supponendo che tutti gli altri si comportino allo stesso modo";

Preso atto che, in tanti altri studi, non soltanto sul Meridione, si dimostra come la difesa e la protezione del proprio nucleo familiare impediscano l’apertura e la relazione verso l’ampia comunità dei cittadini;

Rilevato che il familismo, quando si annida all’interno delle Istituzioni, soprattutto grazie ad incarichi pubblici diretti (pagati con i soldi di tutti i cittadini), senza passare attraverso i concorsi, scoraggia e mortifica i tanti giovani che hanno capacità per emergere, ma non trovano le disposizioni amministrative che lo consentano", il Consiglio comunale, se approverà questo documento, impegnerà "sindaco e Giunta a rimuovere, ove esistessero, tutti i casi di familismo negli incarichi pubblici diretti e, per il futuro, a individuare i professionisti da incaricare tenendo conto esclusivamente delle loro capacità, evitando di nominare, all’interno dello stesso ambito lavorativo, persone legate da parentela.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi