Olivieri: "Tutti insieme tuteliamo l’ospedale di Vasto per una sanità migliore" - L’appello del consigliere regionale del Movimento civico abruzzese
 
Vasto   Politica 25/11

Olivieri: "Tutti insieme tuteliamo l’ospedale di Vasto per una sanità migliore"

L’appello del consigliere regionale del Movimento civico abruzzese

Mario Olivieri (Movimento civico abruzzese)Forze politiche, associazioni e cittadini insieme nella lotta per assicurare al Vastese una sanità migliore. E' l'appello lanciato da Mario Olivieri, consigliere regionale del Movimento civico abruzzese.

"La avvenuta costituzione di un Comitato civico e di lotta per la salvaguardia dell’ospedale civile di Vasto - scrive in un comunicato - non ci vede contrari di principio.

Sulla tempistica pre-elettorale e sulla presenza di componenti portatori di gravi responsabilità riguardo alle problematiche che si vorrebbe ribaltare, abbiamo alcune perplessità comunque trascurabili rispetto alla necessità di affrontare, di petto, questa situazione.

In verità, nella mia qualità di consigliere regionale, unica espressione di rappresentanza territoriale del comprensorio vastese e sangrino, da molti anni vado combattendo dentro il Consiglio regionale, nell’assessorato alla Sanità e nelle piazze di tutto il territorio battaglie solitarie per una sanità migliore e per prestazioni uguali a quelle che vengono erogate sulle altre aree della Regione Abruzzo.

Ricordo il problema delle guardie mediche e della Rete di Emergenza-Urgenza, della difesa strenua dell’Ospedale di Atessa; la battaglia per la tutela della Facoltà di Infermieristica, dei distretti sanitari e della Medicina territoriale vastesi, nonché il grande impegno profuso per il raggiungimento del cantieramento dell’ospedale San Pio di Vasto, di cui ho evidenziato, da anni, l’inarrestabile declino, da solo, in contrasto con lo stesso Aasessore Paolucci, con l’intero Pd e con quelli che, a mio parere, erano e sono i veri responsabili del decadimento (Direttore generale e dirigenti della Asl2 Lanciano-Vasto-Chieti).

Il mio grido di dolore e il mio impegno incessante mi hanno portato ad essere non considerato, in maniera adeguata, perché ritenuto scomodo, impedendomi di ottenere risultati migliori, pur tuttavia, rivendico di essere stato il solo a metterci la faccia a sostegno dei miei cittadini.

Anche nel mio ruolo di Presidente della V Commissione Salute della Regione Abruzzo - conclude Olivieri - rinnovo, quindi, ampia disponibilità a raccogliere le istanze di tutti i cittadini, compresi quelli del neonato Comitato di lotta per la difesa del Vastese, e per sostenere ogni iniziativa che possa migliorare le condizioni operative dei pazienti e dei territori del Basso Abruzzo".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi