"Due progetti Erasmus per conquistare nuove abilità e competenze" - Inizia l’esperienza europea per la scuola vastese L’Albero Azzurro
 
Vasto   Attualità 22/11

"Due progetti Erasmus per conquistare nuove abilità e competenze"

Inizia l’esperienza europea per la scuola vastese L’Albero Azzurro

La scuola paritaria L’Albero Azzurro di Vasto è partita in Erasmus il 20 novembre 2017. Due sono i progetti approvati dall’agenzia Nazionale Erasmus Plus referente in Italia della Comunità Europea che vedrà fino al 2019 impegnati docenti e alunni a conquistare nuove abilità e competenze. Sono due progetti differenti tra loro, per questa ragione la motivazione è ancora più alta. La ricerca e il confronto che da anni distinguono una delle scuole più all’avanguardia d’Abruzzo sono i vettori alla scoperta di nuovi apprendimenti. Particolarmente a cuore, sono da sempre, alla scuola vastese, tutti i percorsi che coinvolgono l’intero sistema educativo: famiglia, scuola , territorio, istituzioni. Tanto che la disseminazione del proprio fare ha avuto già molti riconoscimenti nazionali e internazionali nel corso degli anni. 

“Partecipare ad un progetto europeo, significa avere la volontà di disseminare nuove modalità di fare scuola, con-dividere e rendere fruibili progetti educativi e formativi a tutti i docenti della comunità. Ritengo che la chiusura non porti da nessuna parte e che la scuola debba saper accogliere tale ricchezza con l’entusiasmo e la partecipazione che meritano. Abbiamo già sperimentato in passato la partecipazione ad un progetto europeo e le finalità attese sono state evase da tutti paesi partner , la risonanza fu ottima, visto che anche in Expo 2015 ebbe la menzione come miglior progetto per le scuole dell’infanzia. Siamo onorati e felici di poter dare sempre un senso fruttuoso al nostro fare” dichiara la coordinatrice delle attività Claudia Gattella 

Scientist at work. Vede coinvolti Italia, Inghilterra, Portogallo, Turchia, Lettonia. Questo progetto è stato sviluppato per soddisfare la strategia della Commissione UE per il 2020 in termini di miglioramento delle competenze di base delle nuove generazioni per un futuro migliore dell'Unione europea. Mira a sviluppare le necessarie abilità di base in scienze, matematica, lingua e tecnologia per i bambini trasformando le attività in momenti di gioco e di apprendimento cooperativo.Come team di progetto, i coordinatori delle scuole partner, hanno discusso il problema (come migliorare la mancanza di competenze di base nei curricula della scuola dell’infanzia) e hanno convenuto i bisogni nelle nostre scuole ottenendo le opinioni degli insegnanti tramite un sondaggio. Questi sono i risultati del  sondaggio:

1-I bambini sono immotivati ​​perché le questioni teoriche non sono combinate con l'apprendimento pratico.

2- I bambini sono immotivati ​​perché le attività sono troppo teoriche, impedendo loro di completare il lavoro.

3- I bambini sono immotivati ​​a causa della bassa autoefficacia - mancanza di fiducia in se stessi che impedisce loro di svolgere il lavoro assegnato

E’ indispensabile rendere le materie scientifiche non dei meri dati, ma comprenderne i processi e L'apprendimento è un processo che dura tutta la vita piuttosto che una raccolta di conoscenze realistiche e tecniche. L'apprendimento produce cambiamenti in un individuo e le modifiche prodotte sono relativamente permanenti. La  metodologia di lavoro del progetto si basa sulla creazione / sviluppo di esperimenti / attività / situazioni reali per quelli di conoscenza teorica che vengono forniti nei programmi di scuola dell’infanzia. Miriamo a collegare entrambi i tipi di conoscenza e fornire un apprendimento olistico.

Poiché si tratta di un progetto a livello di scuola dell’infanzia, l’esplorazione , il gioco e la pragmaticità delle attività sarà fondamentale. Gli insegnanti sono i principali attori del progetto. Svilupperanno esperimenti pratici e attività per i bambini e prepareranno un programma di educazione sistematica in base al loro approccio nel progetto. Supporteremo i nostri bambini a familiarizzare con Scienza, Matematica, Tecnologia e Linguaggio sin dalla tenera età.

Conquering books again. Attraverso il progetto si intende migliorare le abitudini di fruizione e  lettura di libri e migliorare la consapevolezza degli alunni della realtà multiculturale in cui siamo immersi. Una delle innovazioni che questo progetto fornirà è l'azione che sta prendendo i libri come base e producendo attività educative in ogni campo d’esperienza. Le attività educative saranno sviluppate durante i 4 incontri di attività formative di insegnamento didattico direttamente dagli studenti coinvolti nelle mobilità. Il progetto è diviso in 6 fasi. L'elemento di innovazione che il nostro progetto  è che sarà connesso all’arte in ogni sua espressione, senza trascurare le altre epistemoliogie : Musica , Danza, Sport, Cucina, utilizzando sempre il patrimonio culturale come chiave. Gli studenti porteranno il loro contributo nella creazione e nello sviluppo di attività dinamiche. Lavoreranno in squadre internazionali e si sentiranno motivati ​​a contribuire attivamente con le idee, in quanto ambasciatori dei loro paesi. Sentiranno anche che loro le opinioni sono preziose e saranno permanentemente guidate dai loro insegnanti. Tutte le attività saranno pubblicate su una rivista, essendo un esempio di buone pratiche che vogliamo condividere con gli altri.

 Il bambino  è in grado di riconoscere emozioni e trigger emozionali, fare e identificare obiettivi personali e accademici, dimostrare cooperazione e lavoro di squadra, e identificare i modi per interagire con altri bambini . Il progetto intende sottolineare e far venire alla luce tali aspetti.  I bambini  saranno ‘equipaggiati’ con i metodi possibili per superare il loro orizzonte personale, per studiare la vita degli altri e, di conseguenza, per adattare queste nuove intuizioni alla propria vita. Pertanto, agli studenti verranno insegnate le competenze chiave che sono fondamentali nel mondo di oggi: spirito di squadra, lavorare insieme per un obiettivo e contribuire con le proprie idee.

Un altro aspetto complementare del nostro progetto è la cooperazione con le ONG, le istituzioni locali formali e informali, PTA, le scuole di quartiere per diffondere gli effetti e i risultati del progetto molto meglio di prima. Ogni scuola avrà membri da quelli di associazione nel proprio territorio. 

Scuola paritaria L'Albero Azzurro - Vasto

Guarda le foto

Commenti




 

     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi