Destination work, uno sguardo sul futuro per gli studenti delle superiori - L’iniziativa della filiale Gi Group di Termoli in partnership con Scuolalocale
 
Vasto   Attualità 21/11

Destination work, uno sguardo sul futuro per gli studenti delle superiori

L’iniziativa della filiale Gi Group di Termoli in partnership con Scuolalocale

Foto in collaborazione con Vladic CiccotostoPrepararsi alle sfide del futuro e all'ingresso del mondo del lavoro sin dai banchi di scuola. È questo il senso dell'evento che si è tenuto sabato scorso a Vasto presso l'Agenzia per la promozione culturale e che ha coinvolto un centinaio di studenti delle classi quinte delle scuole superiori vastesi. Destination Work è l'evento nazionale promosso dall'agenzia per il lavoro Gi Group nelle sue filiali e attraverso eventi speciali sul territorio di riferimento che si svolge in contemporanea, già da qualche anno, in tutta Italia.

Quest'anno la filiale di Termoli dell'agenzia, in partnership con Scuolalocale e con il patrocinio del Comune di Vasto e dell'assessorato all'istruzione, ha organizzato un evento per gli studenti che si apprestano a conseguire la maturità e che dovranno poi scegliere se continuare negli studi o entrare subito nel mondo del lavoro. Dopo i saluti dell'assessore all'istruzione Anna Bosco, lo staff della filiale Gi Group di Termoli, Luca Polevi, Ludovico Coppini e Alessandra Scarponi, ha presentato i tratti salienti dell'attività dell'agenzia e ha poi proposto una interessante presentazione sulla scrittura del curriculum vitae, su come prepararsi ad affrontare un colloquio di lavoro e come curare la propria presenza sui social e la propria web reputation.

Su questa scia ha preseguito lo staff di Scuolalocale, con Renato De Ficis e Giuseppe Ritucci che hanno evidenziato come, attraverso la partecipazione all'esperienza del ditigal school magazine, ad oggi diffuso in Abruzzo, Molise e Marche, vengano acquisite competenze trasversali che i ragazzi potranno poi inserire nel proprio curriculum vitae e spendere nella loro futura attività lavorativa. Il filo conduttore è stato proprio quello dell'importanza di avere consapevolezza sin dalla giovane età che, con passione e voglia di mettersi in gioco, si può arricchire il proprio percorso formativo andando oltre ciò che si apprende sui banchi di scuola e trovandosi così, in un futuro sempre più prossimo, ad avere carte da giocare per costruirsi un percorso professionale affascinante e soddisfacente.

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi