A Furci nasce il ’Fantaborgo’, uno spazio ricreativo-educativo per bimbi e famiglie - Ieri il taglio del nastro con l’assessore regionale Marinella Sclocco
 
Furci   Attualità 21/11

A Furci nasce il ’Fantaborgo’, uno spazio ricreativo-educativo per bimbi e famiglie

Ieri il taglio del nastro con l’assessore regionale Marinella Sclocco

Nella giornata internazionale per i diritti dell'infanzia e dell'adolescenza a Furci è stato inaugurato il Fantaborgouno spazio innovativo destinato a bimbi e famiglie "affinché possano fruire di attività educative e ricreative direttamente nel piccolo centro dell’entroterra abruzzese. Finanziato con 36.883,20 di euro grazie al bando Rafforzamento del sistema dei servizi educativi per la prima infanzia" della Regione Abruzzo e cofinanziato dal Comune di Furci e sarà gestito dalla cooperativa Igeco Service di Pollutri.

La cerimonia di inagurazione, con il taglio del nastro affidato al sindaco Angelo Marchione, all'assessore Federica Vinciguerra e all'assessore regionale alle politiche sociali Marinella Sclocco, ha visto la partecipazione di tante persone ed in particolare dei bambini a cui sono stati riservati momenti di divertimento con micromagie, mascotte, sculture di palloncini, pop corn e zucchero filato.

“Non poteva esserci giornata più bella per inaugurare il Fantaborgo – ha dichiarato il sindaco di Furci, Angelo Marchione – il centro genitori-bambini che ha aperto i battenti oggi a Furci è un piccolo spazio che cullerà per qualche ora al giorno i grandi sogni dei bambini della nostra comunità e, ci auguriamo, anche dei paesi limitrofi. Un servizio – ha spiegato ancora il sindaco – rivolto alla prima infanzia, ma con una serie di attività ideate per coinvolgere tutto il mondo dell’infanzia e dell’adolescenza e non poteva esserci madrina migliore dell’Assessore regionale alle Politiche Sociali, Marinella Sclocco che ringraziamo soprattutto per il suo incoraggiamento concreto alle famiglie che vivono nell’entroterra e, in particolare, alle donne. Il progetto, finanziato dalla Regione Abruzzo e cofinanziato dal Comune di Furci – ha concluso poi Marchione – ha infatti una doppia valenza sociale ed educativa: un’opportunità per le famiglie e un’occasione di socializzazione ludico-ricreativa per i bambini. Ai bambini affidiamo questa struttura (l’ex cinematografo) dove i nostri nonni si recavano per stupirsi davanti a un film e che speriamo possa servire ancora allo stesso fine: stupirsi".        

Per l'assessore regionale Marinella Sclocco "inaugurare il Fantaborgo qui a Furci regalando uno spazio di socialità a bimbi e famiglie è un'occasione speciale, che non si può perdere, per riportare l'attenzione sui bisogni dei bambini dell'entroterra abruzzese. Lì, più che altrove, c'è necessità di strutture dove poter organizzare attività ricreative e educative, affinché i piccoli non restino mai indietro. Con lo stesso bando Rafforzamento del sistema dei servizi educativi per la prima infanzia promosso dal Servizio per la programmazione sociale e il sistema integrato socio-sanitario, dipartimento della salute e welfare della Regione Aburzzo altri progetti sono stati sostenuti, oltre che a Furci, nelle località di Scerni, Francavilla Al Mare, Miglianico, Castelvecchio Subequo, Fontecchio, Celenza Sul Trigno, Carsoli, Manoppello, Corropoli, Bomba, Casalincontrada con uno stanziamento complessivo di 1.383.138,36 euro. Oggi a Furci, un ringraziamento speciale va al Sindaco Angelo Marchione ed alla Giunta – ha concluso l’assessore Sclocco – è stato un piacere contribuire alla tutela del diritto più importante per i più piccoli: il diritto di realizzare i loro sogni di bambini".

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi