Erasmus+ come opportunità per i giovani, l’incontro al Pantini-Pudente - Il 20 novembre confronto e racconto di esperienze significative
 
Vasto   Eventi 19/11

Erasmus+ come opportunità per i giovani, l’incontro al Pantini-Pudente

Il 20 novembre confronto e racconto di esperienze significative

Il 20 novembre, alle 10, l'auditorium dell'Istituto di istruzione superiore Pantini-Pudente di Vasto (via dei Conti Ricci), ospiterà l'incontro Erasmus for skills, Erasmus for knowledge, per ripercorre le tappe dei progetti Erasmus + che hanno dato tante possibilità agli studenti del territorio. "Grazie ai fondi erogati dal programma Erasmus + nel nostro territorio sempre più scuole aprono le frontiere e sostengono lo scambio di conoscenze in ambito europeo - si legge nella nota di presentazione -. Ciò allo scopo di internazionalizzare le scuole, di arricchire la formazione di docenti e studenti, e di rafforzare la comune identità europea".

Nelle annualità 2017 e 2018 saranno 150 gli studenti e 31 i docenti coinvolti in mobilità Staff e Vet che prevedono esperienze formative e di tirocinio all’estero. "In particolare per il settore Istruzione Scolastica, attualmente sono 31 gli insegnanti del Mattei di Vasto che partecipano a programmi di formazione all’estero nell’ambito del progetto Restart a valere sull’azione KA1 – Mobilità del personale della scuola. 

Per il Settore VET (istruzione e formazione professionale) grazie all’approvazione del progetto Artitude, di cui è capofila il Polo Liceale Pantini Pudente in partenariato con il Mattei di Vasto ed il Vico di Chieti,  e del progetto Smart Skills to be Smart, di cui è capofila il Mattei in partenariato con il Mattioli di Vasto,  sono ben 150 le borse di mobilità che consentiranno, nei prossimi 2 anni, a studenti delle classi III e IV degli Istituti coinvolti di svolgere tirocini lavorativi nei settori dell’arte, della cultura e  della rigenerazione territoriale ed urbana. Una straordinaria opportunità per tanti giovani che sarà valorizzata dal contributo apportato dagli attori facenti parte dei Consorzi progettuali.

La Regione Abruzzo, la Città del Vasto, l’ANCI Abruzzo, Legambiente, la CNA, l’Agenzia di Sviluppo della CCIAA di Chieti, il FAI, la Coop. Parsifal, la Fondazione Brodolini sono i principali protagonisti di questo processo di trasformazione che investe in primis gli studenti che beneficeranno delle Mobilità offerte dal programma Erasmus ma che coinvolgerà tutto il contesto territoriale in un percorso condiviso di valorizzazione del patrimonio artistico e culturale e di ideazione di progetti di rigenerazione urbana.

Interverranno le autorità cittadine, i dirigenti degli Istituti Scolastici coinvolti nei progetti Erasmus +, i rappresentanti dell’Akon Service, che affianca le scuole nella gestione operativa dei progetti, i referenti sia del partenariato nazionale che transnazionale".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi