A palazzo D’Avalos si parla di "Archeologia metropolitana" - Le scoperte durante i lavori alla linea C illustrate da Stefano Coccia
CHIUDI [X]
 
Vasto   Eventi 19/11

A palazzo D’Avalos si parla di "Archeologia metropolitana"

Le scoperte durante i lavori alla linea C illustrate da Stefano Coccia

Dopo il successo della conferenza su Vasto e i Frentani, continuano a Palazzo d’Avalos le conferenze su le ultime grandi scoperte nel settore archeologico in Italia. 

Il 23 novembre, Stefano Coccia parlerà di "Archeologia Metropolitana, le grandi scoperte lungo la Metro C di Roma”. 

La Linea C della metropolitana di Roma attraversa importanti settori del centro storico oltre a vaste aree della periferia urbana, la sua realizzazione ha quindi richiesto una particolare attenzione, sia in fase di progettazione che di realizzazione dell’opera, verso gli aspetti archeologici e conservativi dell’area monumentale. L’opportunità di operare in un territorio che presenta una notevole densità di presenze archeologiche, in un tessuto urbano pluristratificato e ricco di resti monumentali ed edifici storici, ha fatto sì che dagli scavi della Linea C scaturissero scoperte archeologiche di straordinaria importanza. La presenza delle paratie cementizie consente infatti di scendere senza rischi in profondità, indagando in sicurezza tutte le fasi di vita dei siti interessati dalla grande infrastruttura urbana. Nel corso dell’intervento saranno illustrati gli scavi per la realizzazione della Stazione San Giovanni, trasformata a seguito dei rinvenimenti in stazione-museo, che hanno restituito un ampio settore a giardino con un enorme bacino idrico, della stazione Amba Aradam dove è stata rinvenuta la nota caserma di età Adrianea e dell’adiacente pozzo all’interno delle Mura Aureliane assurto alle cronache con nome di Piccola Pompei per i rinvenimenti dei resti lignei del crollo di un solaio in ottimo stato di conservazione.

di Antonino Dolce (a.dolce@zonalocale.it)

Commenti




 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi