Dopo la rapina i commercianti del centro storico chiedono più sicurezza - "Solidarietà ai titolari della gioelleria e grazie a chi ha inseguito i ladri"
 
Vasto   Cronaca 18/11

Dopo la rapina i commercianti del centro storico chiedono più sicurezza

"Solidarietà ai titolari della gioelleria e grazie a chi ha inseguito i ladri"

"Il Consorzio Vasto in Centro, a nome di tutte le attività commerciali del Centro storico associate, desidera esprimere la più sentita solidarietà nei confronti dei titolari della gioielleria che ieri pomeriggio sono stati vittime di una rapina, avvenuta in pieno centro in un’ora pomeridiana affollata di gente". È Marco Corvino, presidente del Consorzio che riunisce decine di operatori commerciali del centro storico vastese, a parlare a nome di tutti gli associati il giorno dopo la rapina messa a segno da quattro malviventi nella gioielleria Scafetta di Corso de Parma [LEGGI].

Il giorno dopo l'episodio che ha turbato commercianti e cittadini, il Consorzio ha voluto anche "ringraziare il commerciante che coraggiosamente ha inseguito uno dei rapinatori facendo recuperare parte della refurtiva, a conferma che la collaborazione e l’apporto dei cittadini possono costituire un elemento fondamentale per la sicurezza di tutti".

Nella sua nota Corvino aggiunge: "È chiaro che l’avvenimento ha creato molto sconcerto  nei commercianti del centro storico che con tanta ansia nel cuore si apprestano a pensare alle festività natalizie". Ed ecco che "il Consorzio auspica che l’ennesimo evento delinquenziale unitamente ai ripetuti atti vandalici, che deturpano le strutture della città, possano essere l’ulteriore stimolo a realizzare un sistema variegato di sicurezza efficace nella città potenziando la presenza delle forze d’ordine, moltiplicando le apparecchiature di controllo, e comunque adottando tutte le misure efficaci ed efficienti per garantire una inversione di tendenza anche nella consapevolezza  che in un futuro molto prossimo verrà a mancare la sede del tribunale, elemento senza dubbio di dissuasione per la malavita, che ormai ha espanso il suo raggio di azione dalle regioni circostanti anche nelle aree confinanti". 

 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi