Tonnellate di detriti scaricate vicino alla spiaggia tutelata dall’Ue, sequestrata vasta area - Intervento dei carabinieri forestali al confine tra Vasto e San Salvo
 
Vasto   Ambiente 15/11

Tonnellate di detriti scaricate vicino alla spiaggia tutelata dall’Ue, sequestrata vasta area

Intervento dei carabinieri forestali al confine tra Vasto e San Salvo

L'area sequestrataI sigilli dei carabinieri forestali delimitano un'ampia area al confine tra Vasto e San Salvo. Su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Vasto, sequestrato un esteso terreno sul greto del torrente Buonanotte, a pochi metri dalla Statale 16 e dalla spiaggia che, in quel tratto, è un Sic, sito naturalistico d'interesse comunitario, tutelato dall'Unione europea

I militari sono intervenuti a circoscrivere la zona, dove sono state scaricate tonnellate di materiale di riporto proveniente dalla pulizia del vicino torrente Buonanotte: fango, detriti, rami, vegetazione e altro sono stati rimossi e depositati illecitamente al di là della sponda che ricade nel territorio di Vasto. 

In corso le indagini per individuare le responsabilità.

Il canale pulitoLA PULIZIA - La pulizia del torrente Buonanotte è una vicenda di lungo corso tornata d'attualità dopo l'esondazione del marzo 2014. Dopo mesi e anni di rimpallo di responsabilità tra comuni e Regione, finalmente nel luglio scorso arrivarono tutte le autorizzazioni necessarie.
"Il Comune di San Salvo è stato scelto come ente capofila quale stazione appaltante per l’esecuzione dei lavori con base d’asta di 142 mila euro. Ci siamo battuti con tutti gli enti per ottenere i finanziamenti necessari coinvolgendo il Consorzio di Bonifica Sud, la Provincia di Chieti e la Regione Abruzzo che ha finanziato l’intervento", commentò all'epoca il sindaco Tiziana Magnacca [LEGGI].

In aggiornamento

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 

Chiudi
Chiudi