Automobilismo, Perchinunno pronto a gareggiare in Europa e Stati Uniti - Importanti prospettive per l’asso vastese dell’automobilismo
CHIUDI [X]
 
Vasto   Sport 15/11

Automobilismo, Perchinunno pronto a gareggiare in Europa e Stati Uniti

Importanti prospettive per l’asso vastese dell’automobilismo

La Ferrari di Luigi PerchinunnoLuigi Perchinunno è pronto a prendere il volo. Destinazioni: Europa e Stati Uniti. Nuove, importanti prospettive per l'asso vastese del volante. Con la sua Ferrari F430 GT CUP, Perchinunno parteciperà anche il prossimo anno al Campionato italiano e al Trofeo italiano della classe Gran Turismo.

Ma non solo. Una grande azienda con sede a Ortona vorrebbe sponsorizzare il pilota di Vasto nelle gare internazionali in Europa e in America. La trattativa è in corso.

Nelle prossime settimane, entro dicembre, il calendario della nuova stagione, che inizierà a primavera.

La carriera - "La mia passione per l'automobilismo - ha raccontato Perchinunno a Zonalocale.it - inizia a 18 anni con la Porsche. Poi sono passato ai prototipi, passo fondamentale per la carriera, in cui, per salire di categoria, è necessario piazzarsi tra i primi 5 in almeno 5 gare nel corso della stagione. In quegli anni, ebbi un incidente grave, che avrebbe potuto compromettere irreparabilmente la mia salute, ad Ascoli. Ma, appena un mese dopo, ero già al volante a Fasano, dove conquistai il secondo posto. Seguirono quattro anni stupendi nel team Delverde, che addirittura tolse la sponsorizzazione al Foggia, in serie A di calcio, per sponsorizzare me. Insieme conquistammo grandi risultati.

Per questo, mi fu proposto di partecipare al Campionato del mondo alla 24 Ore di Le Mans, ma allora rifiutai. Non me la sentivo di chiedere allo sponsor un così grande sacrificio economico. Poi la mia carriera è proseguita autonomamente, fino a quando, nel 2006, sono rientrato nel mondo Ferrari con la F355 Challenge. Mi ha sempre affascinato il mondo Ferrari. Oggi corro con la F430 GT CUP, messa a punto da Stefano Recchioni, grande esperto del settore".

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 

Chiudi
Chiudi