Sp 187: quando non ci sono buche, il pericolo arriva dall’alto - Caduta massi in territorio di Fresagrandinaria, "Presto sopralluogo della Provincia"
CHIUDI [X]
 

Sp 187: quando non ci sono buche, il pericolo arriva dall’alto

Caduta massi in territorio di Fresagrandinaria, "Presto sopralluogo della Provincia"

La dimensione di alcune rocce cadute in rapporto a un'autoIn uno dei pochissimi tratti della Sp 187 "Trignina" non interessato da buche il rischio arriva dall'alto. Il paradosso va in scena sulla strada provinciale che collega i comuni dell'entroterra da San Salvo a Carunchio. In territorio di Fresagrandinaria c'è una parete rocciosa dalla quale cadono pesanti massi.

La situazione è ben nota a chi la percorre abitualmente. La zona è nei pressi della frazione "Guardiola": sulla strada incombe la parete di un'ex cava di pietra, di proprietà privata, dismessa ormai da qualche decennio. 

Le piogge hanno eroso il terreno e le rocce presenti cadono dall'alto. L'ultima volta ieri, quando due grandi massi sono finiti in mezzo alla carreggiata mentre, fortunatamente, non c'erano veicoli di passaggio.

Una circostanza, questa, che si ripresenta con particolare frequenza e che costringe gli automobilisti di passaggio a schivare le rocce e a scendere per spostarle a bordo strada. Sulla stessa provinciale (in ampi tratti diventata una mulattiera) ogni giorno, con qualsiasi condizione meteo, transita l'autobus degli studenti.

Interpellato sulla questione, il sindaco di Fresagrandinaria e consigliere provinciale, Giovanni Di Stefano, ha assicurato che domani sarà avvisato il tecnico della Provincia di Chieti per effettuare un sopralluogo. L'auspicio è che la parete venga messa in sicurezza in tempi rapidi, considerato l'alto numero di rocce a richio caduta soprattutto con l'arrivo delle prossime piogge.

Guarda le foto

di Antonino Dolce (a.dolce@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi