Nasce il Sistema Informativo Territoriale: i dati di 54 Comuni in rete - Presentato a San Salvo
 

Nasce il Sistema Informativo Territoriale: i dati di 54 Comuni in rete

Presentato a San Salvo

Si è svolto ieri pomeriggio, al "Gabri Park Hotel", il seminario di aggiornamento e formazione professionale sul “Sistema Informativo Territoriale e Proposta di Legge Regionale sul governo, la tutela e l'uso del territorio. Risultati e prospettive per enti locali, professionisti, imprese e cittadini", promosso dall’Associazione dei Comuni del Comprensorio Trigno Sinello, nata nel 1999 e che riunisce 54 comuni delle province di Chieti, Campobasso e Isernia.

L’evento ha visto amministratori, tecnici ed esperti confrontarsi su finalità, risultati e prospettive del SIT, il Sistema Informativo Territoriale, la nuova banca dati telematica finalizzata a facilitare l'accesso e la consultazione di cartografie, dati catastali, toponomastica, piani urbanistici locali e settoriali.

Il SIT, considerato uno dei progetti chiave dell'associazione, costituisce uno strumento strategico per supportare le politiche di sviluppo locale e migliorare la gestione del territorio, rendendo i dati aggiornati e disponibili in forma digitalizzata. Il Sistema utilizza diversi database contenenti sia le cartografie, rappresentative di tutte le entità territoriali (mappe catastali, PRG, piani attuativi), sia dati alfanumerici provenienti da sistemi gestionali (anagrafe, tributi, commercio) per dar vita a una banca dati digitale integrata, contenente informazioni relative a singoli immobili, cittadini e imprese. 

All'incontro, moderato dal giornalista Gianni Quagliarella, hanno partecipato, oltre a numerosi professionisti appartenenti agli Ordini di Ingegneri, Geometri, Architetti e Geologi, Tiziana Magnacca, Presidente dell’Associazione dei Comuni del Comprensorio Trigno Sinello, Aldo D'Ambrosio, Responsabile della stessa Associazione, Massimo Staniscia, Responsabile della Commissione urbanistica, edilizia, territorio e enti locali dell’Ordine degli Ingegneri di Chieti, Bruno Celupica, Responsabile del Servizio Governo del territorio, beni ambientali, aree protette e paesaggio della Regione Abruzzo, Paolo Urbani, Professore Ordinario di Diritto Amministrativo e consulente della Regione, Stefano Monteferrante, Dirigente del Settore Urbanistica del Comune di Vasto. 

“È un momento di formazione e informazione – ha dichiarato con entusiasmo Tiziana Magnacca, sindaco di San Salvo. Grazie all’apporto fornito dall’Associazione dei Comuni del Comprensorio Trigno Sinello riusciamo a dare più forza ai Comuni e a partecipare in maniera sinergica a diversi progetti e bandi nazionali ed europei. L’associazione eroga a tutti i Comuni servizi strategici come il SUAP e il SIT. Oggi possiamo riflettere sull'importanza di questi sistemi e vivere un momento di interazione tra ordini professionali e amministratori locali, sui quali si riverserà in primis la normativa regionale”.

Ha, invece, illustrato la proposta di Legge Regionale sul governo, la tutela e l'uso del territorio Paolo Urbani, Ordinario di Diritto Amministrativo e consulente della Regione Abruzzo, che ha affermato: Ridurre il consumo di suolo è il primo obiettivo imposto dal legislatore, il nuovo testo di legge sarà adottato a breve e sarà presto consultabile on line. Contiene una serie di novità interessanti, in particolare quella di considerare il Piano Regolatore in modo più semplice, dividendo il territorio in urbanizzato e non urbanizzato”. 

Massimo Staniscia, referente dell’Associazione dei Comuni del Comprensorio Trigno Sinello, si è soffermato sui progetti in essere: “Stiamo lavorando sulla Centrale Unica di Committenza – CUC, sullo Sportello Unico Attività Produttive – SUAP e naturalmente sul Sistema Informativo Territoriale – SIT. Tale Sistema è per noi fondamentale perché permette di disporre di documenti cartografici aggiornati per la conoscenza del territorio, utili per la progettazione di nuove politiche di fiscalità locale, di pianificazione territoriale e di piani di protezione civile intercomunali.”

Le conclusioni sono state affidate a Giuseppe Totaro, presidente dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Chieti, Massimiliano Caraceni, Presidente dell’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Chieti, Nicola Tullo, Presidente dell’Ordine dei Geologi della Regione Abruzzo, e Claudio Bottone, Presidente dell’Ordine dei Geometri e Geometri Laureati della provincia di Chieti.

Commenti




 

     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi