Civeta, chiesta l’autorizzazione per la quarta vasca da 455mila metri cubi - Sorgerà in territorio di Cupello e avrà una vita di sette anni
 
Cupello   Ambiente 30/10

Civeta, chiesta l’autorizzazione per la quarta vasca da 455mila metri cubi

Sorgerà in territorio di Cupello e avrà una vita di sette anni

La localizzazione della quarta vascaUna nuova discarica da mezzo milione di metri cubi in Valle Cena. È stata depositata il 27 ottobre scorso allo sportello ambientale della Regione Abruzzo la richiesta di Valutazione d'Impatto Ambientale per la realizzazione della quarta vasca del Civeta. Si tratta di una nuova "discarica di servizio per rifiuti non pericolosi" dalla capacità di 455mila metri cubi. Studiando i flussi di ingresso dei rifiuti non differenziati da smaltire nella terza vasca inaugurata poco più di un anno fa [LEGGI], pari a 65mila tonnellate all'anno, si stima che la vita del nuovo invaso sarà di sette anni.

"NO ALTERNATIVE" - L'area individuata è una collina in Valle Cena, territorio di Cupello, accanto al polo tecnologico del Civeta, la volumetria complessiva dell'invaso sarà di 500.500 metri cubi
Secondo la Cupello Ambiente, che ha presentato il progetto, non esistono alternative alla localizzazione della quarta vasca: "L'alternativa si tradurrebbe sostanzialmente nell’assenza di un sito di discarica per la provincia di Chieti – si legge nella sintesi non tecnica – e il comprensorio vastese".

"Stante l’attuale situazione di emergenza nel settore rifiuti che affligge la Regione Abruzzo, e quindi l’urgente necessità di reperire dei siti di discarica, sia per abbancare i rifiuti esitanti dal trattamento eseguito in altri impianti sul territorio regionale, sia per garantire un’autonomia alla provincia di Chieti e al comprensorio vastese, tale opzione risulterebbe del tutto inaccettabile dal punto di vista dei costi ambientali".
Nella stessa località, ma in territorio di Furci, inoltre, insiste il progetto della Vallecena srl. che intende realizzare una discarica da 150mila metri cubi [LEGGI].

LE TIPOLOGIE DI RIFIUTI - Il quarto invaso ospiterebbe in gran parte i rifiuti solidi urbani provenienti dalla raccolta dell'indifferenziato. Queste le categorie CER che saranno ammesse nella vasca:
CER 19 12 12: scarti e sovvalli del Polo tecnologico Civeta derivanti dall’attività di preselezione meccanica dell’impianto di trattamento meccanico-biologico e della piattaforma ecologica per il trattamento e la valorizzazione delle sostanze recuperabili raccolte con il sistema differenziato;
La terza vasca inaugurata nel settembre 2016CER 19 05 03 (FOS): F.O.S. del Polo Tecnologico Civeta derivante dalla linea di trattamento del RU indifferenziato dell’impianto di TMB se conforme a quanto disposto dalla DGR n. 1528/06 ed alle Direttive della DGR n. 400/04 e s.m.i. per i seguenti impieghi: o ripristini ambientali secondo quanto disposto dalla DGR n. 400/04 e s.m.i; o come terra di ricopertura giornaliera, in purezza o in miscela con materiali inerti, nelle discariche durante la coltivazione delle stesse
CER 20 03 03: residui della pulizia stradale
CER 19 06 04: digestato prodotto dal trattamento anaerobico di rifiuti urbani.

di Antonino Dolce (a.dolce@zonalocale.it)

Commenti




 

     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi