No al femminicidio, sì alla castrazione chimica: a Vasto il gazebo di Noi con Salvini - Sabato pomeriggio gli attivisti in piazza Diomede
 
Vasto   Politica 27/10

No al femminicidio, sì alla castrazione chimica: a Vasto il gazebo di Noi con Salvini

Sabato pomeriggio gli attivisti in piazza Diomede

La locandina della campagna di Noi con SalviniNo al femminicidio. Sì alla castrazione chimica di chi violenta le donne. La campagna di Noi con Salvini Abruzzo, iniziata a Francavilla al Mare e proseguita a Martinsicuro, si concluderà sabato a Vasto, in piazza Diomede, dove verrà allestito il gazebo informativo dei militanti del movimento di cui è leader il segretario della Lega.

"Il femminicidio è un problema sociale, che abbiamo voluto affrontare con una campagna itinerante in tre tappe nel Centro, nel Nord e ora nel Sud dell'Abruzzo", spiega Anna Rita Guarracino, responsabile regionale del Dipartimento donne di Noi con Salvini. "Le morti quotidiane causate dalla violenza sulle donne devono indurci a riflettere. L'obiettivo è iniziare già dalla scuola a sensibilizzare i giovani già dall'adolescenza, affinché tornino ai valori fondanti il rispetto della persona. Noi con Salvini ha presentato nuovamente la proposta di legge che vuole eliminare il rito abbreviato e la conseguente riduzione della pena per alcuni reati gravi, tra cui il femminicidio.

Inoltre, in questo senso, abbiamo avviato la petizione per Jennifer Sterlecchini, la ragazza di 26 anni uccisa a dicembre del 2016 dal suo ex compagno. E' fondamentale - conclude Guarracino - cambiare l'atteggiamento culturale".

Sabato, dalle 16,30 alle 20, l'appuntamento nel centro storico di Vasto.

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Commenti




 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi