Conti in rosso, Forte: "Nessun sabotaggio, è stato un errore dell’addetto alle fotocopie" - Replica del presidente del Consiglio. Opposizione chiede seduta straordinaria
CHIUDI [X]
 
Vasto   Politica 24/10

Conti in rosso, Forte: "Nessun sabotaggio, è stato un errore dell’addetto alle fotocopie"

Replica del presidente del Consiglio. Opposizione chiede seduta straordinaria

Giuseppe Forte (Pd)“Nessun tentativo di sabotaggio", precisa Giuseppe Forte, rispondendo alla polemica di sei consiglieri comiunali di opposizione sul documento in cui la Corte dei conti accerta un rosso da 9 milioni e 200mila euro nel bilancio del Comune di Vastro.

"La delibera della Corte dei Conti - sottolinea il presidente del Consiglio comunale - era già a conoscenza dei signori consiglieri comunali che avevano avuto modo di leggerla e commentarla sugli organi di informazione dal momento della pubblicazione
avvenuta sul sito ufficiale della Corte stessa.

Nel fascicolare il documento composto da 5 facciate, quindi tre fogli di formato A4, per mero errore dell’addetto a tale lavoro, sono state distribuite in aula consiliare alcune copie incomplete. A quanti, come la consigliera comunale di minoranza Dina Nirvana Carinci, hanno fatto presente l’inconveniente si è provveduto a fornire tempestivamente il documento completo. Non consegnare un foglio riguardante pagine numerate da 1 a 5 sarebbe stato sciocco ed improduttivo”.

I sei rappresentanti della coalizione centrodestra-movimenti civici annunciano di aver "presentato un ordine del giorno per richiedere con assoluta urgenza la convocazione di un Consiglio comunale".

"Lo facciamo - aggiungono D'Alessandro, d'Elisa, Suriani, Laudazi, Giangiacomo e Prospero - per evitare che, per l'nsipienza di Forte e amministrazione comunale, si debba solo prendere atto dell'impossibilità di rimediare alle criticità evidenziate e per aprire un immediato confronto per salvare il Comune dallo stato di pre-dissesto. Uno stato che arrecherebbe grave danno ad una comunità, che può solo passivamente subire le scelte sbagliate di una maggioranza occupata solo a sistemare le proprie poltrone e i propri interessi politici di bottega".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi