"Io, costretta a letto, chiedo aiuto alla Asl e alle persone di buona volontà" - Teresa, una gamba amputata, tante sofferenze poca sensibilità delle autorità
CHIUDI [X]
 

"Io, costretta a letto, chiedo aiuto alla Asl e alle persone di buona volontà"

Teresa, una gamba amputata, tante sofferenze poca sensibilità delle autorità

Teresa Monaco, 56 anni, di Monteodorisio, contatta Zonalocale per raccontare le sue sofferenze: una malattia grave, l'elefantiasi, contratta vent'anni fa, una gamba amputata di recente e nessun aiuto dal sistema sanitario, per il quale "sono troppo giovane per ottenere il rimborso delle tante spese: il sollevatore, le medicine, i tanti trasferimenti in ambulanza a Pescara (150 euro a viaggio) e a Bologna (500 euro a trasporto)". Il marito, per dedicarsi a lei 24 ore su 24, ha dovuto chiudere il negozio. 

Ora lanciano una raccolta fondi, perché non riescono più a sostenere gli elevati costi di cure e trasferimenti. Le donazioni possono essere accreditate sulla carta PostePay numero 5333 1710 4177 9261, l'Iban è: IT74R0760105138246175146197. Per contatti: pasquale.carradori@gmail.com

Ecco l'intervista video a Teresa e a suo marito Pasquale [GUARDA]. 

Guarda il video

Commenti


Video - "Io, costretta a letto, chiedo aiuto alla Asl"

Intervista di Michele D'Annunzio - Riprese e montaggio di Nicola Cinquina



 

 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi