D’Alfonso annuncia una pioggia di milioni per le mulattiere dell’Alto Vastese - 9 milioni solo l’entroterra vastese, ridimensionamento piano piste ciclabili
 

D’Alfonso annuncia una pioggia di milioni per le mulattiere dell’Alto Vastese

9 milioni solo l’entroterra vastese, ridimensionamento piano piste ciclabili

D'Alfonso e PupilloAnnuntio vobis gaudium magnum; habemus pecunia. L'annuncio di stamattina del presidente della Regione Abruzzo, Luciano D'Alfonso, ha i toni solenni delle grandi occasioni, "Una delibera di solidarietà istituzionale una tantum nata raccogliendo le segnalazioni di sindaci, amministratori provinciali, genio civile e stampa locale". Pioggia di milioni per tutti: "16 milioni di euro per la Provincia di Chieti, di cui 9 per l'Alto Vastese, 15 per la provincia di Teramo, 14 per Pescara e 11 per l'Aquila".

È la conferenza stampa di D'Alfonso nella sala "Figlia di Iorio" accompagnato dai presidenti di provincia, dall'assessore Silvio Paolucci e da Mario Mazzocca. La provincia di Chieti e l'Alto Vastese in particolare sono stati ricorrenti nel discorso del presidente: "La situazione più grave ce l'ha la provincia di Chieti per la sua grandezza, la sua geomorfologia e le sue alture", "In Europa l'Alto Vastese sarebbe definito ultraperiferico, qui c'è una pericolosa intermittenza viaria", "Bisogna preservare l'incolumità di chi viaggia per la formazione scolastica come i ragazzi che da Fraine vanno a Castiglione Messer Marino".

Uno dei tanti tratti dissestati: la Provinciale Cupello-FurciPioggia di euro, insomma, possibile grazie anche a uno momentaneo ridimensionamento dell'espansione della rete delle piste ciclabili in regione "per la quale abbiamo conservato 20 milioni di euro a fronte dei 60 iniziali" perché prima viene la messa in sicurezza di chi viaggia per andare a scuola e al lavoro.

I singoli interventi finanziati non sono stati ancora elencati nel dettaglio – domani a Vasto ci sarà una conferenza stampa ad hoc a Vasto con l'onnipresente Paolucci e i consiglieri provinciali Vincenzo Sputore e Giovanni Di Stefano (quest'ultimo sindaco di Fresagrandinaria) – ma "faranno fede le schede del Genio civile e dell'ufficio tecnico dela Provincia". "Non nuove strade – ha evidenziato il presidente – ma manutenzione straordinaria. Per questo i costi di progettazione non potranno superare l'1%".

Gli annunci di stamattina arrivano a due giorni dal servizio di Striscia la notizia (non ancora andato in onda) sull'enorme frana tra Castiglione Messer Marino e Fraine che ha interrotto il collegamento tra i due paesi costringendo gli studenti ad andare a scuola a bordo dei mezzi della protezione civile.
Per quella strada (la Sp 162, franata nel marzo 2015) sono stati stanziati circa 2 milioni di euro, ma i lavori non sono ancora partiti, così come sono fermi al palo gli interventi di tante altre strade dell'Alto Vastese visitate dallo stesso D'Alfonso. Sarà questa annunciata pioggia di milioni la panacea di tutti i mali?

di Antonino Dolce (a.dolce@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi