Tartaruga ferita e impigliata in una rete salvata da un velista vastese - È stata trasportata a Punta Penna e poi al Centro specializzato di Pescara
CHIUDI [X]
 
Vasto   Ambiente 16/09

Tartaruga ferita e impigliata in una rete
salvata da un velista vastese

È stata trasportata a Punta Penna e poi al Centro specializzato di Pescara

Il velista con la tartaruga salvata

Una baby tartaruga ferita è stata salvata questa mattina da un velista vastese, socio del Circolo Nautico. Nicola Mariani, mentre era a bordo della barca a vela Sesula, ha notato l'esemplare di caretta caretta che nuotava in difficoltà a pelo d'acqua. La tartaruga era rimasta ferita da un amo di palangaro, che le era rimasto infilzato, ed era intrappolata in una rete. Era destinata a morte certa, come accaduto ai tanti esemplari poi rinvenuti spiaggiati lungo la costa vastese, se non fosse stata tirata a bordo, su indicazione della sala operativa della Guardia Costiera di Vasto, e portata in banchina a Punta Penna.

Qui il personale della motovedetta CP 517, supportato dagli operatori e dai soci del CNV presenti sul molo, ha liberato la tartaruga dalla rete e, con l'ausilio della Protezione Civile di Vasto, ha provveduto a trasportarla presso il Centro Recupero Faunistico Animali di Pescara per le dovute cure. 

La tartaruga sarà poi liberata in mare dagli operatori del centro specializzato pescarese quando le sue condizioni lo consentiranno.

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi