Atti vandalici alla Sala del Regno dei Testimoni di Geova a Vasto - Nella notte in frantumi una vetrata
 
Vasto   Cronaca 10/09

Atti vandalici alla Sala del Regno
dei Testimoni di Geova a Vasto

Nella notte in frantumi una vetrata

riceviamo e pubblichiamo
Questa mattina la terribile scoperta, una vetrata distrutta. Sarà il frutto di qualche bravata. Purtroppo non c’è più rispetto, anche per i luoghi di culto. Sono intervenute le forze dell’ordine. E’ la prima volta che accade una cosa del genere. Nella Sala del Regno i Testimoni di Geova si radunano regolarmente per leggere e studiare la Parola di Dio, la Bibbia. 

Ma che tipo di persone sono i testimoni di Geova? Quanti testimoni di Geova conoscete? Alcuni di noi forse sono vostri vicini, colleghi o compagni di scuola. O magari uno di noi ha intavolato con voi una conversazione su un tema biblico. Chi siamo davvero e perché parliamo ad altri di quello in cui crediamo? Siamo persone comuni. Proveniamo da ambienti e ceti sociali diversi. Alcuni di noi in passato professavano un’altra religione, mentre altri non credevano in Dio. Prima di diventare Testimoni, però, tutti ci siamo presi il tempo per esaminare attentamente gli insegnamenti della Bibbia (Atti 17:11). Ognuno di noi ha accettato ciò che imparava e poi ha deciso di adorare Geova Dio.

Riscontriamo il valore pratico dello studio della Bibbia. Come tutti, anche noi dobbiamo affrontare problemi e fare i conti con le nostre debolezze. Ma, cercando di applicare quotidianamente i princìpi biblici, abbiamo riscontrato che la qualità della nostra vita migliora sensibilmente (Salmo 128:1, 2). Questo è uno dei motivi per cui parliamo ad altri dei preziosi insegnamenti che abbiamo imparato dalla Bibbia.

Viviamo seguendo valori spirituali. Questi valori esposti nella Bibbia contribuiscono a farci star bene e promuovono il rispetto per gli altri, oltre a qualità come onestà e gentilezza. Favoriscono la formazione di componenti della società sani e produttivi e incoraggiano l’unità familiare e la moralità. Siamo convinti che “Dio non è parziale” e facciamo parte di una fratellanza spirituale davvero internazionale, libera da barriere razziali e politiche. Pur essendo persone normali, costituiamo un popolo straordinario (Atti 4:13; 10:34, 35).

Ci auguriamo che i responsabili dei danni causati al luogo di culto siamo individuati e assicurati alla giustizia. Inoltre atti di questo genere non dovrebbero mai accadere nel rispetto di qualsiasi credo.

Rappresentante Stampa dei Testimoni di Geova Abruzzo 1
Savino Sarno

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi