"Ciao, Clara. Abbiamo camminato insieme. Sereno cammino eterno" - La lettera di Miranda Sconosciuto, responsabile della "Bottega dell’Incontro"
CHIUDI [X]
 

"Ciao, Clara. Abbiamo camminato
insieme. Sereno cammino eterno"

La lettera di Miranda Sconosciuto, responsabile della "Bottega dell’Incontro"

Clara LommaCiao, Clara. Ci conoscemmo in un luogo indimenticabile e, da lì, tra speranza, sorrisi e forza, abbiamo camminato insieme. 

E' stato bello viverti con la gioiosità che solo noi donne guerriere sappiamo donarci e donare. Il nostro incontro è stato un dono nei nostri difficili momenti da affrontare. Una nebbia fitta avvolgeva i nostri pensieri in nebulosi sospetti e noi li trasformavamo in linfa vitale per poi dare spazio a arcobaleni di colori nelle nostre anime.

Riavvolgo il nastro dei ricordi e sei sempre con noi nelle tue marmellate, nelle tue melanzane ripiene, nelle feste a cui non mancavi mai, nelle mie pizze a te sempre gradite e nelle cozze ripiene, nei proibiti scatti in giardino tra cappelli sospesi in nude cicatrici sorridenti alla vita. Un amore di quelli unici e grande... senza fine; ti ha nutrita il tuo Luigi, uomo modello di nobile e puro sentimento. Madre di due gioie di figli, Francesco ed Annarita, nipoti affettuosi ma soprattutto, amica mia, che bello aver condiviso con una sorella amica quel giorno fantastico ad Ikea come due principesse che sceglievano le cornici più belle per le foto indimenticabili dei momenti indelebili della nostra vita. Sorridi sempre ai passi di molte donne speciali e nelle anime di noi tutti e, Clara, se incontri solo una che ha paura di camminare, conducila tu nel sentiero con il coraggio, la forza e la gioiosità dei tuoi passi. Sarai sempre con noi nel tuo sorriso, lo sento, sarai con me in ogni nebbia che si dissolverà in arcobaleni. Sereno cammino eterno. Miranda ad una sorella, amica speciale, con amore.

Miranda Sconosciuto - responsabile della Bottega dell'Incontro di Vasto

Commenti




 

 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi