Il romanzo di Carulli in finale al Premio nazionale Le Metamorfosi - Nomination tra i 13 che si contenderanno a Sulmona l’ambito riconoscimento
CHIUDI [X]
 
Vasto   Cultura 26/08

Il romanzo di Carulli in finale
al Premio nazionale Le Metamorfosi

Nomination tra i 13 che si contenderanno a Sulmona l’ambito riconoscimento

Massimo CarulliC'è Massimo Carulli tra i finalisti del premio letterario nazionale Le Metamorfosi, che si svolgerà a ottobre a Sulmona.

Il comitato di lettura, presieduto da Alessio Romano, ideatore del concorso, e composto da Jacopo Volpi e Valentina Di Cesare, direttrice artistica del Festival delle Narrazioni, ha selezionato le 13 opere che si contenderanno l'ambito riconoscimento nella serata conclusiva del 22 ottobre. Tra queste, c'è Abbasso la Lega Nord, il romanzo di Carulli.

Il suo libro è "un viaggio - si legge sulla quarta di copertina - di conoscenza e di coscienza su un fenomeno tipicamente umano: il brigantaggio. Un viaggio nello spazio che si fonde con un viaggio sul tempo per approdare a un viaggio dell'anima. Il viaggiatore s'inoltra verso un Sud cristallizzato in simboli corporei ambigui, e mentre il viaggio dello spazio scorre, quello del tempo vi si sovrappone, ripercorrendo vicende che videro il Meridione unirsi al resto del Paese. I briganti della storia divenuti proiezioni mentali si infrangono contro i graffi sulla pietra lasciati dalle loro mani. Le angosce prendono un volto, fosse anche quello della Signora Miseria, e possiamo affrontarle anche con un animo più sereno". 

"Mi sento - dice Carulli - Davide contro Golia. Essere tra i finalisti è, per me, già una grande vittoria". A decretare il vincitore sarà la giuria, composta da Giulia Ciarapica e Andrea Carraro.

Questi i finalisti scelti dal comitato di lettura della seconda edizione del Premio letterario nazionale Le Metamorfosi:
Francesca Scotti “Ellissi” (Bompiani)
Alessandro Garigliano “Mia figlia don Chisciotte” (NNE)
Simona Lo Iacono “Il morso” (Neri Pozza)
Massimo Carulli “Abbasso la Lega Nord” (Edizioni Tabula Fati)
Romano De Marco “L’uomo di casa” (Edizioni Piemme)
Gianni Tetti “Il grande nudo” (Neo Edizioni.)
Enrico Macioci “Lettere d'amore allo Yeti” (Gruppo Mondadori)
Francesco Aloe “L’ultima bambina d'Europa” (Alter Ego Edizioni)
Alessandro Berselli “Le siamesi” (Elliot Edizioni)
V. Gallico e Fabio Lucaferri “La barriera” (Fandango Editore)
Claudio Volpe “La traiettoria dell'amore” (Mondadori)
Ilaria Palomba e Luigi Annibaldi “Una volta l'estate” (MeridianoZero Edizioni).

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 

Chiudi
Chiudi