"Mia figlia disabile guarita grazie a un’urologa del San Pio" - La lettera di una mamma per ringraziare il reparto dell’ospedale vastese
 

"Mia figlia disabile guarita
grazie a un’urologa del San Pio"

La lettera di una mamma per ringraziare il reparto dell’ospedale vastese

Sono la mamma di C.D.R. di San Salvo, una ragazza affetta da Sindrome di Rett, una grave malattia rara con un quadro neurologico molto complesso, voglio esprimere il mio elogio per il reparto di urologia dell’ospedale San Pio di Vasto e in particolare la mia gratitudine per la Dottoressa Fabiola Tamburro che ha risolto un importante problema che affliggeva mia figlia da ben un anno e non è stato compreso dai medici a cui mi ero rivolta in tutto questo tempo.

La dottoressa Tamburro ha operato mia figlia di recente presso l’urologia di Vasto dove insieme ad una straordinaria equipe anestesiologica si è presa in carico un caso non semplice che è stato gestito in modo lodevole, pertanto a tutti esprimo la mia stima e riconoscenza. Si parla spesso di “malasanità” e l’ho incontrata in quest’ anno perfino in un centro specializzato fuori regione dove ho portato mia figlia, che non ha individuato ciò che le causava tanta sofferenza, quindi a gran voce voglio esaltare la “Buona sanità” che ho trovato nel reparto di urologia di Vasto gestito dal Prof. Schips, contraddistinto da professionalità, cortesia, disponibilità e gentilezza da parte di tutto il personale medico, paramedico e con altri ruoli.

Non finiremo mai di ringraziare la Dottoressa Fabiola Tamburro che con la sua scrupolosità, professionalità, competenza, gentilezza e profonda umanità ha ridato benessere a nostra figlia. 

S.M.

Commenti




 

 
 
 

Chiudi
Chiudi