"Zona economica speciale in Provincia di Chieti" - L’onorevole Melilla spinge per i porti di Vasto e Ortona
 
Vasto   Politica 12/08

"Zona economica speciale
in Provincia di Chieti"

L’onorevole Melilla spinge per i porti di Vasto e Ortona

Gianni Melilla"La legge approvata recentemente per la crescita economica del Mezzogiorno, prevede la possibilità di istituire Zone Economiche Speciali per lo sviluppo di imprese giá operanti o nuove, da insediare, favorendo condizioni di vantaggio dal punto di vista amministrativo, fiscale e finanziario". È quanto comunicato dal deputato di Articolo Uno Mdp Gianni Melilla in una nota stampa. "La Zes - spiega Melilla - è un'area delimitata, costituita anche da territori non adiacenti ma connessi economicamente, con almeno una area portuale. Un decreto del Pcm disciplinerà le modalità e le condizioni speciali della Zes. Le Regioni possono presentare una o al massimo due proposte ove siano presenti le aree portuali con le caratteristiche stabilite dalla Unione Europea per lo sviluppo della rete transeuropea dei trasporti (Ten-T). La Regione Abruzzo deve naturalmente lavorare per definire una proposta condivisa con i territori, gli enti locali, le associazioni imprenditoriali e sindacali. E in questo senso registro l'impegno positivo del Presidente D'Alfonso".

"A partire dal Porto Regionale di Ortona, da quello di Vasto e coinvolgendo l'ampio retroterra industriale del Sangro, del Vastese e della Val Pescara, - prosegue Melilla - si potrebbe ipotizzare una Zes di grande valore economico in grado di attrarre investimenti di nuove imprese e di qualificare ulteriormente il tessuto industriale, commerciale e dei servizi già operante. Si tratta di una delle aree economiche più importanti del Mezzogiorno su cui qualificare una proposta di grande potenzialità occupazionale ed economica. Lavoriamoci, rendendo protagonista il Comune di Ortona, di Vasto, tutti gli altri Comuni interessati e tutto il sistema economico di quest'area, che è la più dinamica dell'intero Abruzzo".

"Questa proposta, - conclude il deputato di Articolo 1 Mdp - insieme al decollo definitivo del Parco nazionale della costa Teatina, con l'approvazione da parte del Governo della sua perimetrazione, potrebbe dare a questa parte dell'Abruzzo - da Ortona a Vasto/San Salvo - una forte spinta alla modernizzazione economica e all'allargamento della base occupazionale in settori innovativi come il turismo, l'artigianato, l'agroalimentare, i servizi alle imprese e l'industria. Infine, questa ZES della provincia di Chieti potrebbe sviluppare un'utile sinergia interregionale con il porto di Termoli in Molise per dare ulteriore massa critica sul piano economico e valenza nazionale alla nostra proposta per il suo pieno accoglimento".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi