Situazione critica a Schiavi e Castiglione:seconda notte di fuoco - L’incendio è divampato nel pomeriggio del 9 agosto
 

Situazione critica a Schiavi e
Castiglione:seconda notte di fuoco

L’incendio è divampato nel pomeriggio del 9 agosto

Una lotta impari contro fuoco e vento. È quella in corso a Castiglione Messer Marino. L'incendio appiccato nel pomeriggio del 9 agosto non è ancora stato domato. A nulla sono serviti gli oltre 40 lanci del canadair nella giornata odierna, la montagna continua a bruciare. La più colpita è contrada Canaloni, il fuoco ha divorato secondo il collega Francesco Bottone presente su posto oltre 100 ettari di vegetazione.

L'ampio fronte di fuoco inoltre sta interessando anche il territorio di Schiavi d'Abruzzo in località Fonte Gelata. Il vento sta facendo risalire l'incendio verso i due centri abitati.

Sul posto sono presenti i vigili del fuoco di Agnone e Ortona, ma con il vento attuale gli sforzi sembrano vani. Impegnati sul posto in servizio di vigilanza anche i volontari dell'Arci Pesca Fisa. Il presidente Giuseppe Zappetti la definisce "una lotta contro un mostro. Il fronte di fuoco è di 1.000 metri".

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi