Supermotard, Di Cicco trionfa agli Internazionali d’Italia - Domenica in gara 1 ha stampato il miglior tempo in 1:01:817
 
Vasto   Sport 07/08

Supermotard, Di Cicco trionfa
agli Internazionali d’Italia

Domenica in gara 1 ha stampato il miglior tempo in 1:01:817

Sul circuito di SestriereDomenica 6 agosto si è concluso il 6° e penultimo round degli Internazionali d’Italia Supermotard. Daniele Di Cicco, già campione l’anno scorso della categoria Open e quest’anno impegnato nel campionato Superbiker, ha trionfato anche nella splendida cornice del circuito cittadino del Sestriere, in Piemonte, ipotecando la leadership del campionato.

La categoria Superbiker monogomma Metzeler, che da quest’anno ha sostituito la categoria S2, che vedeva protagonisti piloti del mondiale Supermoto, patrocinato dalla Federazione motociclistica internazionale, ha visto arrivare sempre sui gradini più alti del podio Daniele Di Cicco, Alberto Moseriti e Alessandro Catallo, piloti che hanno disputato i round degli Internazionali d’Italia gareggiando insieme ad altre categorie, quali la Open, la Red trophy e in questa occasione insieme alla categoria Under 24.

Sul podioIl Circuito cittadino del Sestriere ha presentato non poche difficoltà per tutti i piloti degli Internazionali d’Italia Supermoto, che hanno potuto provare la novità della pista cittadina solo il sabato precedente la gara e la domenica mattina per le qualifiche. Il circuito presentava una originale conformazione a terrazzamenti collegati tra di loro da rampe in ferro, l’ultima parte in sterrato e il rettilineo della pista costituito dalla strada comunale della cittadina stessa,  caratteristiche che lo hanno reso unico e spettacolare all’interno dell’intero campionato. Per tale motivo la soddisfazione per i ragazzi saliti sul podio è stata ancora più grande.

Il nostro pilota abruzzese, Daniele Di Cicco, nonostante le difficoltà del circuito, nelle qualifiche del sabato è primo nella griglia di partenza. Domenica, in gara 1 ha stampato il miglior tempo in 1:01.817 dopo una scivolata che gli ha fatto perdere il primo posto nella stessa vedendolo arrivare secondo dietro il suo diretto rivale per il titolo Superbiker, Alberto Moseriti. In gara 2, tutta un’altra storia, Di Cicco è partito in testa determinato come sempre a non lasciare spazio agli avversari ed ha mantenuto la posizione disputando una bellissima gara che lo ha visto festeggiare sul podio anche la leadership della tabella rossa del campionato, di fronte a tante persone arrivate al Sestriere per la manifestazione sportiva. Con 140 punti di vantaggio rispetto al suo diretto rivale, il senatore Di Cicco può stare tranquillo, ma siamo sicuri che al prossimo appuntamento per l’assegnazione del primo titolo italiano Superbiker a Magione (PG) il 3 settembre, il nostro pilota abruzzese ci regalerà una gara spettacolare come il suo talento.

Lidia D’Ercole
Ufficio stampa Daniele Di Cicco

Guarda le foto

Commenti




 

 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi