San Salvo, "Istituire l’albo dei fornitori e un grande parco verde" - Gli emendamenti di San Salvo Democratica
 
San Salvo   Politica 26/07

San Salvo, "Istituire l’albo dei
fornitori e un grande parco verde"

Gli emendamenti di San Salvo Democratica

Marika Bolognese e Angelo AngelucciUn grande parco comunale, albo dei fornitori, punto di primo intervento nella zona industriale, ma non solo. Sono gli emendamenti del gruppo consiliare di San Salvo Democratica al programma amministrativo del sindaco Tiziana Magnacca. Le proposte del gruppo formato da Angelo Angelucci e Marika Bolognese saranno discusse domani nel consiglio comunale. 

"I sottoscritti consiglieri comunali Angelo Angelucci e Marika bolognese, del Gruppo Consiliare di SanSalvoDemocratica, – si legge nella comunicazione al presidente Spadano – a seguito dell’intervento del sindaco nella seduta del consiglio comunale del 3 luglio u.s. propongono, compatibilmente con le risorse finanziarie e con la volontà e l’indirizzo politico, i seguenti emendamenti al fine di integrare il Programma del Sindaco relativo all’azione e ai progetti da realizzare durante il prossimo mandato amministrativo". 

EMENDAMENTI 

• Nell’ambito di una sempre maggiore trasparenza amministrativa si provveda alla redazione degli Albi dei Fornitori, delle Imprese e dei Professionisti che ad ogni titolo che collaborano con il Comune e al contempo si regolamenti la rotazione degli incarichi per gli stessi;
• Si ridisegnino i confini dell’attuale zona industriale e si rinegozi con l’ARAP la potestà decisionale in capo al Comune, anche al fine di valorizzare e mantenere l’adesione e la permanenza stessa del comune in alcuni Enti sovrastrutturali;
• Di concerto con le autorità preposte si localizzi un posto di primo soccorso nella Zona Industriale e al contempo si rilanci e si concerti una visione strategica generale sulle esigenze e sulle risposte sanitarie nella nostra città e nel territorio;
• Si istituisca un tavolo di prossimità con le Banche del territorio per agevolare il credito alle PMI e ci si adoperi concretamente per l’apertura di uno sportello della Banca Etica e per l’incentivazione dei Gruppi di Acquisto Solidale;
• Si istituisca un Osservatorio permanente sulle droghe e le tossicodipendenze che riprenda gli accordi e i progetti tra Comune, ASL, Università e Prefettura, coinvolgendo istituzioni scolastiche e sociali e Forze dell’ordine,e che sia strumento di diagnosi e soprattutto prevenzione;
• Si prosegua con forza, nell’ambito di una sinergica azione territoriale volta a garantire la Sicurezza di tutti i cittadini, nella richiesta, da formalizzare anche all’interno di questo Consiglio Comunale, per l’elevazione a TENENZA dell’attuale Caserma dei Carabinieri;
• S’insedino e si regolamentino i Consigli di Quartiere per sviluppare oltremodo quella cittadinanza attiva e consapevole, partecipata e responsabile, fruttuosa per la crescita sociale di tutta la città;
• Si convochino gli Stati Generali del Centro Storico con tutti i residenti, gli operatori, le associazioni di categoria, tutte le realtà istituzionali al fine di analizzare e provvedere a tutte le criticità di questa zona della città;
• Si rivedano i progetti per lo spazio della Scuola di Via Firenze affinché, dopo la sua dismissione, invece di realizzare palazzi si realizzino spazi al servizio della collettività e del Centro storico (parcheggi e parchi…);
• Si provveda alla definitiva verifica ed eventuale bonifica di tutti i siti, pubblici e privati, interessati da varie forme d’inquinamento, a cominciare dalla particella 18 che auspichiamo torni alla sua originaria destinazione naturalistica e turistica;
• Si realizzi un grande polmone verde nella zona nord della città, nei pressi del cimitero, progettando un grande Parco cittadino;
• Si studino e concretamente si realizzino forme d’incentivazione alla mobilità sostenibile incoraggiando l’uso dei mezzi elettrici a cominciare da quelli comunali, sia di proprietà dell’Ente e sia quelli di proprietà delle aziende che collaborano a vario titolo con l’amministrazione; si provveda, inoltre, a verificare forme di convenzione con privati cittadini garantendo loro strumenti idonei a sperimentare l’uso dell’auto elettrica;
• Si provveda a piantare un albero per ogni bambina o bambino nato;
• Si valutino forme d’incentivazione per la coltivazione biologica anche nell’abitato e nelle zone circostanti al fine di creare un marchio sociale e un punto di comunità che attribuisca e riconosca a livello cittadino un’unica certificazione biologica, sostenendo gli utenti, coltivatori in primis, in tutte le fasi burocratiche ed economiche per il definitivo accompagnamento del prodotto finito a tutti i destinatari;
• Si adeguino i tempi per l’offerta dei servizi comunali valutando nuovi orari e nuova organizzazione degli uffici per garantire risposte alle famiglie e ai nuovi bisogni crescenti della nostra comunità;
• Si abbattano definitivamente le barriere architettoniche in TUTTA la citta;
• Si favoriscano progetti di sanità sostenibile per permettere ai cittadini meno abbienti di accedere a cure e visite specialistiche tramite l’istituzione di un fondo integrativo sanitario e tramite convenzioni ad hoc con medici, operatori sanitari e specialisti di vario genere;
• Si considerino e approfondiscano forme e determinazioni per inserire gradualmente in via strutturale nel mondo del lavoro persone, soprattutto giovani, con diverse patologie di handicap al fine di integrare definitivamente e responsabilmente questi cittadini nella vita sociale della città;
• Si ridefinisca il Forum dei giovani, riscrivendo regole, diritti e doveri e si istituisca un premio speciale annuale al/alla giovane sansalvese con l’idea “sulla città” più concreta, futuribile e realizzabile;
• Ci si adoperi per il recupero e la riconsegna alla città di spazi pubblici e privati dismessi (ex distilleria, vecchia stazione…) al fine di realizzare laboratori di vari generi, luoghi d’incontro e confronto tra arti, mestieri, culture, opportunità per giovani e meno giovani; Si studi, inoltre, la creazione per tutte le forme di arte della nostra città un’etichetta artistica a sostegno dei nostri talenti.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi