Vastese, si riparte con un nuovo progetto per il settore giovanile - Tanti cambiamenti in casa biancorossa. Presentata anche la campagna abbonamenti
 
 
 

Vasto   Sport 18/07

Vastese, si riparte con un nuovo
progetto per il settore giovanile

Tanti cambiamenti in casa biancorossa. Presentata anche la campagna abbonamenti

La presentazione allo Stadio AragonaSarà la volta buona? La Vastese Calcio riparte con un nuovo progetto per il settore giovanile che "vogliamo curare con particolare attenzione - ha sottolineato il presidente Franco Bolami -. Negli ultimi due anni abbiamo concentrato l'attenzione su altri aspetti della società ma quest'anno abbiamo le carte in regola per far bene. Abbiamo un nuovo direttore tecnico, Giuseppe De Cillis, un presidente per il settore giovanile, Massimo Giannone, e uno staff che vuole far crescere i nostri ragazzi". 

In quella che è la stagione della ri-partenza, la Vastese disputerà tre campionati, quello juniores nazionale e poi giovanissimi e allievi provinciali. "Dobbiamo ripartire da queste due categorie provinciali ma siamo certi che sarà solo un anno di Purgatorio", ha sottolineato Bolami. A Giuseppe De Cillis il compito di coordinare il lavoro di un intero settore. "La Vastese deve portare in prima squadra i giocatori locali - ha detto - e lavorare con tanta attenzione per la crescita dei ragazzi. In questo è importante l'accordo con la Virtus Vasto, che è la scuola calcio della Vastese, con l'Apd Quattro Colli e il Vasto Marina".

Ad affiancarlo ci sarà Alfonso De Filippis, negli anni 70 giocatore biancorosso e con una lunga esperienza nei settori giovanili. "Vogliamo dare un'impronta diversa dal passato e promuovere la vastesità. Questo territorio può dire la sua mettendo però al primo posto la crescita dei ragazzi. Qualche società si è tirata indietro ma speriamo che nel tempo, vedendo il nostro lavoro, possa tornare indietro". Il presidente del settore giovanile biancorosso sarà Massimo Giannone, volto storico della Virtus Vasto che ora raccoglie questa nuova sfida. "Mi piace lavorare con i ragazzi e questa deve essere considerata come una grande famiglia. Chi ha la possibilità di dare una mano lo deve far per far stare bene i ragazzi".

C'è l'accordo con l'Apd Quattro Colli, del presidente Walter Di Fonzo, che raccoglie i giovani di Scerni, Casalbordino, Pollutri e Torino di Sangro. "Siamo contenti di prendere parte a questo progetto - ha detto Di Fonzo - e anche le famiglie hanno accolto con favore la notizia. Noi dal 2012 abbiamo capito che era fondamentale lavorare uniti per non disperdere le energie". La guida della formazione juniores è stata affidata a Salvatore Praino. "L'obiettivo è far arrivare i giocatori in prima squadra", ha detto con forza il neo tecnico biancorosso [GUARDA L'INTERVISTA]. Nella formazione juniores resta come dirigente accompagnatore "e factotum", come lo ha definito Bolami, anche Gennaro Migliaccio.

La campagna abbonamenti. Ieri è stata presentata anche la campagna abbonamenti per la stagione di serie D 2017/2018. Prezzi al ribasso rispetto alla passata stagione "perchè vogliamo che i vastesi vengano a seguire la squadra allo stadio", ha detto Bolami. La tessera per la Curva d'Avalos costerà 60 euro, per la Tribuna centrale De Mutiis-Marramiero 250 euro mentre la tribuna laterale costerà 100 euro. Non sono previsti prezzi ridotti (ingresso gratis solo per gli under 14). Durante la stagione il biglietto per la singola partita costerà 8 euro per la curva e 12 per la tribuna. "Ci aspettiamo una grande risposta da parte dei tifosi che, quest'anno più che mai, dovranno essere il 12° uomo in campo".

Guarda il video Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti


Video - Vastese, riorganizzato il settore giovanile

Le interviste a Giuseppe De Cillis (responsabile tecnico settore giovanile Vastese), Walter Di Fonzo (presidente Apd Quattro Colli) e Massimo Giannone (presidente settore giovanile Vastese) - Servizio di Giuseppe Ritucci



 

 
 
 
 

Chiudi
Chiudi