Stappiamo e raccogliamo, l’ottava edizione - Coinvolte le scuole di Vasto, San Salvo, Furci, Casalbordino, Gisi e Atessa
 
Vasto   Attualità 27/06

Stappiamo e raccogliamo,
l’ottava edizione

Coinvolte le scuole di Vasto, San Salvo, Furci, Casalbordino, Gisi e Atessa

Stappiamo e raccogliamoÈ giunta al termine l’ottava edizione del progetto Stappiamo e raccogliamo, l’innovativa raccolta di tappi di plastica, promossa dal prof. Nicandro Gambuto, che durante tutto l’anno scolastico ha coinvolto i ragazzi di tutte le scuole di Vasto, San Salvo, Furci, Casalbordino, Gissi e Atessa, il Nucleo della Protezione Civile di Casalbordino, l’Associazione Protezione Civile di San Salvo, la Scuola Calcio Cupello, i Lupetti Scout Vasto e l’Associazione Alpini di Palombaro.

I tappi, ritirati nelle scuole dalla Pulchra Ambiente, sono stati consegnati al Consorzio Intercomunale C.I.V.E.T.A. di Cupello. Il ricavato, circa 800 euro è stato devoluto per la ricerca sul cancro all’AIRC Abruzzo e Molise, presieduta dalla dott.ssa Maria Francesca De Cecco.

In otto anni, il progetto Stappiamo e raccogliamo ha riscosso un grandissimo successo: sono state raccolte oltre 39 tonnellate di tappi, per un totale di 18mila euro donati. A settembre il progetto verrà citato su Fondamentale, il periodico nazionale AIRC, con la speranza che la solidale iniziativa si diffonda in tutta Italia.

Mercoledì 24 maggio 2017, inoltre, si è disputata, nello Stadio Aragona di Vasto, la terza edizione della Partita del Cuore Segniamo e doniamo per l’AIRC, sempre organizzata dal prof. Gambuto, in cui i ragazzi degli Istituti Superiori di Vasto e San Salvo si sono sfidati a favore della ricerca sul cancro: oltre 3.000,00 euro raccolti e donati. L’AIRC ha consegnato ad ogni istituzione scolastica aderente un riconoscimento per la passione e l’impegno che tutti i ragazzi e le rispettive famiglie hanno dimostrato nella raccolta.

Il progetto Stappiamo e raccogliamo è nato con l’obiettivo di far acquisire ai ragazzi la consapevolezza dell’importanza della salvaguardia dell’ambiente, del riciclo delle materie prime, dei problemi relativi all’utilizzo delle risorse esauribili e rinnovabili e la condivisione del valore e dell’importanza della solidarietà. Un tappo, tanti tappi… piccoli gesti d’amore, di solidarietà. Da qualche parte, qualcosa di incredibile è in attesa di essere scoperto. Ognuno di noi, nel suo piccolo, differenziando i tappi, può accorciare la strada che va dalla ricerca alla scoperta.

Simone Di Minni
Sindaco dei ragazzi e delle ragazze

Commenti




 

 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi