Altri migranti a San Salvo, Magnacca: "Abbiamo già dato" - Il sindaco chiede al Prefetto di riconsiderare la decisione
 
 
 

San Salvo   Politica 27/06

Altri migranti a San Salvo,
Magnacca: "Abbiamo già dato"

Il sindaco chiede al Prefetto di riconsiderare la decisione

Tiziana Magnacca"Circola con sempre più insistenza e consistenza la notizia secondo la quale a breve giungeranno a San Salvo altri 70 richiedenti asilo". Così il sindaco Tiziana Magnacca che aggiunge: "La Città di San Salvo ha già dato il suo contributo di solidarietà ospitando da anni diversi profughi nel centro abitato".

Per questo, "chiediamo al signor Prefetto di Chieti, Antonio Corona, di riconsiderare questa decisione in considerazione del fatto che questa nuova iniziativa di accoglienza verrà realizzata all’ingresso di San Salvo, nella zona commerciale, ove insiste un centro commerciale e diverse altre attività. Verrebbe così decretata la sofferenza del commercio e di numerose imprese locali che hanno investito soldi e sacrifici nelle loro strutture. Non da ultimo occorre considerare che la scelta di collocamento in un’area non socializzabile mortifica sia il richiedente asilo che la stessa popolazione produttiva e commerciale che vede penalizzata la propria vita produttiva con riflessi di turbative di ordine pubblico".

"Non si può ritenere l’iniziativa economica delle cooperative che gestiscono i migranti - prosegue il sindaco - l’unica meritevole di tutela da parte del nostro ordinamento. Ci sono gli imprenditori del turismo (quelli che non scelgono il guadagno facile), i commercianti, gli abitanti che non vengono in alcun modo rispettati. Le scelte portate avanti dal Governo sono scriteriate e fanno delle popolazioni locali mere vittime delle scelte delle cooperative che guadagnano con questo business milioni di euro l’anno. Ci auguriamo di non dover intraprendere ulteriori iniziative".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi