Dal 23 al 25 giugno l’8ª edizione di "Schiavi della musica" - A Schiavi d’Abruzzo il festival di musica indipendente
 
 
 

Dal 23 al 25 giugno l’8ª edizione
di "Schiavi della musica"

A Schiavi d’Abruzzo il festival di musica indipendente

Torna la rassegna musicale-culturale Schiavi della Musica (a cura dell’omonima associazione), punto di riferimento della musica indipendente che si prefigge di valorizzare l’attività musicale come mezzo fondamentale di espressione artistica e di promozione civile e culturale. Tre giornate interamente dedicate alla musica, che vedranno alternarsi diverse realtà della scena indipendente italiana.

Il piccolo comune dell’Alto Vastese, a 1168 metri sul livello del mare, nei giorni 23, 24 e 25 giugno si animerà per una nuova e imperdibile iniziativa che coinvolgerà non solo la comunità locale, ma come ormai da tradizione, molti appassionati provenienti da tutta Italia. 

Si inizia venerdì 23 giugno, a partire dalle ore 22 sul palco, allestito quest’anno in piazza Vittorio Emanuele (adiacente Chiesa), con gli spettacoli di Mark Di Nozzi, musicista legato al blues e al suono della chitarra acustica, dell’armonica e della slide guitar di origine hawaiana e I DIANIME, nati nel 2014 da un’idea di Stefania Ferrante. La band ha un EP all'attivo dal titolo "Rivoluzione dell'anima", pubblicato nel 2015. Le sonorità delle sei tracce del disco spaziano dal rock all'elettronica, complici le molteplici influenze musicali dei componenti. Hanno diviso il palco con artisti di calibro nazionale (Diaframma, Umberto Maria Giardini, Ex-Otago, Giuliano Palma, Margherita Vicario, Blastema, Sick Tamburo, Bugo, La Menade, Management del dolore post-operatorio) e internazionale (Alcest, Clan of Xymox).

Sabato 24 giugno aprirà la serata Johnny Dal Basso, one man band capace di stupire tutti al primo sguardo, come un’orchestra complessa e autonoma. Johnny accompagna il suo profondo timbro di voce con la chitarra, la batteria e l’armonica a bocca e a seguire CANOVA. Nottambuli, libertini, schietti. Chitarre, tastiere, canzoni e sigarette. I Canova sono una band milanese. Ospiti al Coca Cola Summer Festival di Roma davanti a ventimila persone, va ricordata nel 2015 la loro candidatura da finalisti all’Mtv Music Awards Italia nella categoria "best new generation”. “Avete ragione tutti” è il loro disco di esordio, registrato a Milano da Giacomo Jack Garufi (Bantamu.com), missato da Matteo Cantaluppi (Thegiornalisti, Bugo, M+A) e masterizzato da Giovanni Versari (Baustelle, Verdena, Ghemon).

“Avete ragione tutti” è uno di quegli album di pop italiano indipendente che chiede unicamente di essere cantato. Le melodie catchy, la scrittura schietta e i ritornelli aperti e irruenti costituiscono gli elementi distintivi della band. Romanticismo metropolitano, sensualità Prêt-à-porter, un briciolo di malinconia e tanta spontaneità fanno del disco un esordio tanto giovane quanto autorevole.

Concluderanno la manifestazione, domenica 25 giugno, I Numaco Project - Bandabardò Tribute Band.
Le varie esibizioni delle band unite alla bellezza naturale del posto, al paesaggio infinito, all’ospitalità e alla simpatia degli abitanti saranno gli ingredienti di un Festival che darà voce alla realtà della nuova musica italiana.
Non mancate quindi all’appuntamento dell’edizione 2017 di “Schiavi della Musica”, tre giorni per bere, ballare, cantare, divertirsi ed essere ‘schiavi in libertà’.
“Noi siamo Schiavi della Musica e chi non è schiavo della musica è SCHIAVO DI QUALCOSA DI PEGGIO!” Schiavi di Abruzzo vi aspetta.

INFO E CONTATTI
ASSOCIAZIONE “SCHIAVI DELLA MUSICA”
schiavidellamusica@gmail.com - 347.6583635
www.facebook.com/schiavidellamusica

Schiavi di Abruzzo (CH) - Piazza Vittorio Emanuele
23, 24, 25 GIUGNO 2017
Apertura stand ore 19:00 - Inizio concerti ore 22:00.

Commenti




 

 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi