Campo San Paolo: "Quante volte ancora dovrà essere inaugurato?" - La nota di Antonio Prospero
 
 
 

Vasto   Politica 21/06

Campo San Paolo: "Quante volte
ancora dovrà essere inaugurato?"

La nota di Antonio Prospero

Antonio ProsperoDomenica, per l'ennesima volta, sono stati chiamati a raccolta i giovani calciatori per la consegna del campo di calcio di una delle zone più popolose della nostra Città [LEGGI QUI]. Mi auguro che le future cerimonie riguarderanno altri e nuovi impianti sportivi a dimostrazione di una reale capacità, di questa amministrazione e della sua filiera, ad intercettare ed orientare finanziamenti regionali e europei.

Mi dispiace che il Sindaco di Vasto abbia perso l'occasione di ricordare che se è stato possibile realizzare l'intervento di riqualificazione del campo di calcio antistante la Chiesa di San Paolo lo si deve al sottoscritto quando era in carica in Consiglio regionale, cosa tra l'altro riconosciuta dall'ex sindaco Luciano Lapenna con una lettera personale e con delle dichiarazioni a mezzo stampa, tutt'ora facilmente consultabili, online, sui siti di informazione locali.

È proprio il caso di dire che non sempre la riconoscenza e il rispetto del lavoro altrui è un esercizio facile per tutti.

Infine voglio ricordare, a quanti hanno una giovane età o hanno la memoria corta, che già nella mia sindacatura avevo denominato San Paolo il quartiere che è sorto grazie alla legge 167 del 1962 che prevedeva di individuare nel piano regolatore un'area destinata all'edilizia economica e popolare.

Antonio Prospero

Commenti




 

 
 
 

Chiudi
Chiudi