A Misano Nicolas Cupaioli chiude al 27° posto - Il pilota vastese è in crescita nel campionato Supersport 300
CHIUDI [X]
 
 
 

Vasto   Sport 19/06

A Misano Nicolas Cupaioli
chiude al 27° posto

Il pilota vastese è in crescita nel campionato Supersport 300

Nicolas CupaioliAncora progressi per Nicolas Cupaioli nel campionato SuperSport 300. Nella tappa di Misano, con il round Pirelli Riviera di Rimini sul tracciato dedicato a Marco Simoncelli, il giovane pilota vastese ha vissuto un fine settimana in crescendo. In sella alla sua Yamaha YZF-R3 del team 3Enne Racing è riuscito a centrare sin dalla prima sessione di prove la qualifica alla gara di domenica con il tempo di 2'01.840. Così, nella giornata di sabato, ha potuto dedicarsi al mgilioramento delle sue prestazioni in pista riuscendo, nella Superpole 1, a scendere sotto la soglia dei 2 minuti con il suo miglior giro effettuato in 1'59.279.

Nella gara di domenica è poi riuscito a chiudere al 27° posto sui 38 piloti che avevano preso il via. La gara è stata vinta dallo spagnolo Perez seguito dagli italiani Pontone e Coppola. Per Cupaioli c'è la soddisfazione di essere riuscito a completare la gara e di aver fatto un ulteriore passo in avanti in quella che è la sua prima stagione in un campionato mondiale. Ma il giovane pilota non è soddisfatto pienamente di quanto raccolto a Misano. "È inutile girarci intorno - scrive il giorno dopo la gara - non sono contento perché diverse volte, tra Q1, Q2, Superpole e sara ho dimostrato, prima di tutto a me stesso, che certi tempi sono alla mia portata.

Purtroppo alcuni problemi non trovano soluzione e perdo tempo prezioso nel fare correzioni mentre sono in corsa piuttosto che potermi concentrare per andare al massimo. Certo io devo migliorare, fare ancora tantissima esperienza, ma non digerisco che il mio impegno in pista venga vanificato da altro. Io sono qui per dare il massimo, tutto me stesso, per me, per chi mi aiuta in questa avventura e per tutti voi che mi sostenete in modo fantastico. Lo faccio senza risparmiarmi mai. Ma il motociclismo è anche questo e tutto diventa esperienza per essere più competitivi domani".

Ora ci sarà tempo per lavorare visto che il prossimo appuntamento sarà tra due mesi, il 20 agosto, in Germania. 

di Giuseppe Ritucci (g.ritucci@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 

Chiudi
Chiudi