Luigi Perchinunno in Ferrari ai campionati italiano ed europeo - Inizia la nuova avventura per l’asso vastese dell’automobilismo
CHIUDI [X]
 
Vasto   Sport 15/06

Luigi Perchinunno in Ferrari
ai campionati italiano ed europeo

Inizia la nuova avventura per l’asso vastese dell’automobilismo

La Ferrari di Luigi PerchinunnoIl rombo del motore della fiammante Ferrari argento, nera e arancione saluta la nuova, triplice avventura sportiva di Luigi Perchinunno. Al volante della sua F430 GT CUP, il noto pilota vastese parteciperà al Trofeo italiano, al Campionato Italiano assoluto e al Campionato d'Europa di automobilismo nella classe Gran Turismo, "le auto più belle del mondo: Ferrari, Lamborghini, Porche", sottolinea Perchinunno.

I campionati - "La recente morte di mia madre Natalina ha messo in forse la mia partecipazione alla gara di Ascoli Pino (che si terrà dal 23 al 25 luglio), valevole per il Trofeo italiano, per il Campionato Italiano assoluto e per il Campionato d'Europa. Di sicuro, sarò in corsa a Fasano nei giorni 14, 15 e 16 luglio per il Trofeo italiano e il Campionato italiano assoluto con partecipazione straniera: al via ci saranno tra le 200 e le 250 auto. Una gara di straordinario valore, cui tengo a partecipare. Gli obiettivi? Ci sono tanti piloti forti, tra cui Perugini, il campione italiano del 2016, e grandi investimenti in campo. Ci sarà da combattere".

La carriera - "La mia passione per l'automobilismo inizia a 18 anni con la Porsche. Poi sono passato ai prototipi, passo fondamentale per la carriera, in cui, per salire di categoria, è necessario piazzarsi tra i primi 5 in almeno 5 gare nel corso della stagione. In quegli anni, ebbi un incidente grave, che avrebbe potuto compromettere irreparabilmente la mia salute, ad Ascoli. Ma, appena un mese dopo, ero già al volante a Fasano, dove conquistai il secondo posto. Seguirono quattro anni stupendi nel team Delverde, che addirittura tolse la sponsorizzazione al Foggia, in serie A di calcio, per sponsorizzare me. Insieme conquistammo grandi risultati.

Per questo, mi fu proposto di partecipare al Campionato del mondo alla 24 Ore di Le Mans, ma allora rifiutai. Non me la sentivo di chiedere allo sponsor un così grande sacrificio economico. Poi la mia carriera è proseguita autonomamente, fino a quando, nel 2006, sono rientrato nel mondo Ferrari con la F355 Challenge. Mi ha sempre affascinato il mondo Ferrari. Oggi corro con la F430 GT CUP, messa a punto da Stefano Recchioni, grande esperto del settore. Un'auto che porterò anche a Vasto, in accordo con la Holiday Jeans Company by Gruppo Tessile Molisano, la multinazionale che ha sede a Montenero di Bisaccia e che mi supporta ormai da cinque anni".

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi