Pallavolo e calcio a 5, due giorni di sport e solidarietà - Atleti provenienti dal Molise, dalla Campania, dal Lazio e dall’Abruzzo
 
 
 

Vasto   Sport 14/06

Pallavolo e calcio a 5, due
giorni di sport e solidarietà

Atleti provenienti dal Molise, dalla Campania, dal Lazio e dall’Abruzzo

Festa della pallavolo e calcio a 5Nello scorso fine settimana, Vasto ha ospitato l’edizione 2017 della Festa della pallavolo e del calcio a 5. Come da programma si sono giocati due tornei di pallavolo (aziendale e mix volley) e uno di calcio a 5, che hanno coinvolto oltre centoventi atleti provenienti dal Molise, dalla Campania, dal Lazio e dall’Abruzzo.

La kermesse sportiva, inserita nel quadro delle manifestazioni del Comitato Regionale Abruzzo dello CSAIn (Centri Sportivi Aziendali e Industriali), è stata organizzata dal Cedas Sevel (Giuseppe e Valter Di Gregorio, Giuseppe Vaccaro, Fabio Rosato, Vincenzo Ursini) con la preziosa collaborazione dei dirigenti marchigiani Domenico Spina e Morris Giuliani.

Nel torneo di calcio a 5, giocato sui campi del C.T. Promotennis, si è registrato il successo, convincente e non preventivato, della formazione del Cedas Sevel di Atessa (Alberto Terenzi, Francesco Iezzi, Bryan Legrady, Giovanni Fornaro, Nicola D’Aulerio, Romualdo Vitulli, Fabio Iacobini, Mauro Fratangelo, Alessandro Bucci, Pierluigi D’Antonio, Luca Grassi, Giovanni Zappone e Giuseppe Vaccaro, quest’ultimo anche allenatore). I ragazzi che lavorano nella fabbrica dove si produce il Ducato Fiat, dopo aver chiuso imbattuti il girone di qualificazione, hanno vinto la finale superando con un netto 7 a 4 i cugini della FCA Termoli Plant, che hanno chiuso al 2° posto. Sul gradino più basso del podio i campani del Cedas FCA Pratola Serra, che hanno preceduto la rappresentativa della FCA Plastic di Atessa.

Festa della pallavolo e calcio a 5Le palestre del centro sportivo San Gabriele hanno fatto da cornice ai tornei di pallavolo. In quello aziendale è stato netto il successo dell’United Nations Volley Roma (Fabrizio Fracassi, Andrea Bedetti – capitano e allenatore – Fabio Marrocco, Luca Lupo, Tushara Asha, Andrea Dominici, Saverio De Santis, Simone Lo Duca, dirigenti accompagnatori Giancarlo Trobbiani e Luigi Bruno). I dipendenti delle tre Agenzie ONU con sede nella Capitale, hanno battuto in finale i padroni di casa della Sevel con un secco 2 a 0 (25/15 – 25/13). Al terzo posto i ragazzi del Cedas FCA Termoli Plant che, nella finale di consolazione, hanno avuto ragione dei colleghi della FCA Pratola Serra  soltanto al tie break. Più agevole il percorso dell’Aurora Ururi che, nel pomeriggio di sabato, si è aggiudicato il torneo di mix volley. I molisani (Brenda Forli, Roberta Forli, Angela Defenza, Adamo Manes, Andrea Croce, Luigi Croce, Raffaele Plescia, Michele Fiorentino, Luigi Coco, Antonio Di Ninno, allenatore Vincenzo Croce) hanno vinto per 2 a 0 entrambe le partite giocate. Al secondo posto il Volley Vasto che, all’ultimo momento, ha sostituito l’All Stars Sevel Lanciano. I ragazzini terribili del professor Carlo Menna, premiato con una targa per la grande disponibilità e passione, hanno superato al tie break la squadra AlteVette di Celenza Sul Trigno, che ha così concluso al 3° posto.

Nel corso della cerimonia di premiazione Valter Di Gregorio, che in qualità di Segretario del Cedas Sevel ha coordinato tutti gli aspetti organizzativi, ha consegnato riconoscimenti a Domenico Spina, Morris Giuliani, Giuseppe Di Gregorio e Vincenzo Ursini, per l’importante contributo dato alla riuscita della manifestazione; a Lorenzo Carusi e Josè Ramundo (calcio a 5); Monica Conti, Michelangelo Manes, Nicola Morgione, Antonio Matteo (Pallavolo), arbitri delle partite giocate ed ai dirigenti Giuseppe Scarpati (Pratola Serra), Antonio Del Cinque (FCA Termoli) Andrea Bedetti (U.N. Roma) e Fabio Rosato (Sevel). I riconoscimenti individuali per il calcio a 5 sono andati al capo cannoniere Antonio Ciavarretti (FCA Termoli), al miglior portiere Alberto Terenzi (Cedas Sevel) ed al dirigente della U.N. Roma Giancarlo Trobbiani per il fair play.

"È stata veramente una gran bella due giorni di sport amatoriale e solidarietà" ha sottolineato Di Gregorio. "Ne siamo molto orgogliosi e felici perché oltre ad aver giocato a pallavolo e a calcetto divertendoci, abbiamo raccolto fondi per fare del bene. Come accade da molti anni, infatti, ogni atleta, dirigente ed accompagnatore, ha versato una piccola somma che è stata devoluta alla Onlus Giacomo Sintini, creata dal campione di pallavolo per aiutare i giovani con problemi oncologici. E Giacomo si è fatto sentire telefonicamente durante la premiazione per ringraziare e dare la sua disponibilità a presenziare ad una delle nostre prossime manifestazioni".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi