"A Punta Penna venditori abusivi e accesso sbarrato per i disabili" - Prospero (PpV): "Porterà la questione in Consiglio comunale"
CHIUDI [X]
 
 
 

Vasto   Politica 05/06

"A Punta Penna venditori abusivi
e accesso sbarrato per i disabili"

Prospero (PpV): "Porterà la questione in Consiglio comunale"

Francesco Prospero (Progetto per Vasto)"Stante l'acclarato ritardo dell'amministrazione comunale per l'allestimento di servizi adeguati per la fruibilità della spiaggia di Punta Penna, nonchè per migliorare l'accesso alla stessa per i disabili, siamo costretti a riportare la discussione in Aula nel prossimo Consiglio Comunale", annuncia Francesco Prospero, consigliere comunale di Progetto per Vasto.  

Secondo l'esponente del centrodestra, "non è accettabile che a giugno l'amministrazione comunale non abbia ancora nè individuato un parcheggio per le moto nè indetto un bando per l'assegnazione del servizio di somministrazione di alimenti e bevande. Nel primo fine settimana di giugno, infatti, la riserva è stata nuovamente preda di venditori abusivi, mentre chi si è recato in spiaggia con il motorino si è dovuto inventare un parcheggio sul momento, poichè, come denunciato dal lontano mese di marzo, i parcheggi per le moto, previsti da questa amministrazione, sono del tutto insufficienti.

E' assurdo, poi, che non si voglia prendere in considerazione alcuna soluzione alternativa, a quella prevista dal discutibile cartello, per migliorare l'accesso alla spiaggia per i disabili. Tra le ipotesi che l'esecutivo potrebbe prendere in considerazione vi sono quelle del rilascio, in favore di disabili,  previa richiesta e successiva istruttoria, di badge o telecomandi per l'apertura dell'accesso ovvero quella di un maggiore coinvolgimento di tutte le cooperative che collaborano con il Comune per garantire il servizio dell'alzamento della sbarra in periodi e ore diverse da quelle previste dal discutibile cartello.

L'amministrazione comunale si mostra sempre più confusa, ritardataria e sorda ai suggerimenti che provengono dalle minoranze a discapito dell'esclusivo interesse dei frequentatori della spiaggia che, ancora una volta, sono penalizzati dalle scelte, improvvisate e non programmate, dell'esecutivo cittadino. Ci auguriamo che nelle prossime settimane, anche se in estremo ritardo, questa amministrazione sappia fare tesoro dei nostri consigli venendo finalmente incontro alle esigenze di chi quella spiaggia vuole viverla serenamente senza disagi creati dalle scelte di questa amministrazione comunale".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 

Chiudi
Chiudi