Chiusura anno Lionistico, tempo di bilanci - Solidarietà e attività sociali
 
Vasto   Attualità 30/05

Chiusura anno Lionistico,
tempo di bilanci

Solidarietà e attività sociali

Uno dei service del Lions Club Vasto Adriatica Vittoria ColonnaTempo di bilanci per il Lions Club Vasto Adriatica Vittoria Colonna che, con il suo presidente Mariella Alessandrini ricorda le attività principali svolte dall'associazione: "Come ogni anno, anche in questo, alcune socie si sono sobbarcate il compito di raccogliere, per i bambini bisognosi, giocattoli ed indumenti in ottimo stato, per contribuire ad aiutare quelle famiglie che si trovano in un forte stato di disagio economico e pertanto fanno fatica a sbarcare il lunario. E così Rosa Di Martino, Rossella Pilato, Raissa Mancinone ed Anna Maria Bacceli, grazie soprattutto alle mamme della scuola primaria delle Figlie della Croce di Vasto, hanno raccolto tantissimi capi di vestiario di varie taglie, adatte sia ai bambini che agli adolescenti, unitamente ad un ingente quantitativo di giocattoli, il tutto in ottimo stato. Sono riuscite, dopo aver fatto una accurata selezione e raccolta degli indumenti per fascia di età, a consegnare un considerevole numero di scatoloni contenenti questi capi insieme ad altrettanti di giocattoli, per la gioia di tanti bambini, al gruppo di signore che in via Anelli, presso le Acli, provvedono alla loro distribuzione in favore delle famiglie più disagiate. Poiché i giocattoli raccolti sono stati tanti e molti erano ancora nuovi, dopo una accurata selezione e confezionamento, sono stati donati anche al reparto di Pediatria dell'Ospedale San Pio di Vasto dove il primario dottor D'Alonzo e la dottoressa Palazzo, insieme al personale infermieristico, hanno gradito moltissimo questa nostra iniziativa accogliendoci con gioia e gratitudine".

"La solidarietà - prosegue Alessandrini - diventa esaltante quando si riesce con armonia e sinergia a dare un senso ai gesti e alle parole, così come è avvenuto attraverso l'incontro delle persone ospiti della casa Santi Pietro e Paolo della comunità Giovanni Paolo XXIII di San Lorenzo (formula educativa e riabilitativa di detenuti in sconto di pena) attraverso il progetto CEC. Le storie umane delle persone in essa presenti, pur con diversa entità, si intrecciano e  si accompagnano a quelle riconducibili alle esperienze sia dei gestori della comunità che dei volontari esterni che in essa vi operano. Per dare un senso tangibile al percorso di recupero che molti soggetti stanno facendo insieme a Franco, principale figura di riferimento per l’organizzazione della gestione comunitaria insieme ad altri volontari, abbiamo pensato di far realizzare una libreria meravigliosa da donare al Reparto Oncologia dell'Ospedale di Vasto, diretto dal dottor D'Ostilio ed il suo splendido ed efficientissimo staff. Così gli ospiti della comunità hanno realizzato a favore di quegli amici che la malattia dirige verso l'oncologia una meravigliosa libreria che conterrà libri che serviranno a rendere meno pesanti le ore di permanenza nel reparto quando è in atto la terapia. Naturalmente anche i libri sono stati donati da tanti privati, nonchè dalle librerie di Vasto: una libreria in "legno rinato", in quanto realizzata con legni vetusti che erano stati destinati allo smaltimento, diventa il simbolo della stessa vita che può rinascere".

"E, per terminare, quest'anno abbiamo voluto dare un senso anche alla morte di colei che, unitamente ad altre socie, ha ideato e fondato il Club, ossia Franca Povino. Così abbiamo pensato, in suo ricordo, all'acquisto di 6 carrozzine da donare al Pronto soccorso dell'Ospedale di Vasto. Grazie a quanti - conclude il presidente del Club - soci e non, hanno contribuito a far sì che l'essere Lions sia stato un sorriso alla vita attraverso la solidarietà".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 

Chiudi
Chiudi