Gli studenti della "Spataro" impegnati in "Sport di classe" - Ieri l’iniziativa voluta da Miur e Coni
 
Gissi   Sport 25/05

Gli studenti della "Spataro"
impegnati in "Sport di classe"

Ieri l’iniziativa voluta da Miur e Coni

Anche quest’ anno le scuole primarie dell’Istituto Omnicomprensivo “G. Spataro” di Gissi hanno aderito al progetto Sport di classe promosso e realizzato dal ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano per l’a. s. 2016-2017.

La campagna “Campioni di fair play”, abbinata al progetto, è stata realizzata grazie al sostegno e alla collaborazione del ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, con l’obiettivo di promuovere i principi del “Gioco corretto” fin dalla più giovane età: rispetto delle regole, degli altri e di se stessi, valorizzazione delle diversità e delle unicità, fratellanza, uguaglianza, lealtà ed integrazione, valori che lo sport è in grado di rafforzare attraverso comportamenti concreti.

Ed è per questo che, all’insegna dei colori della pace, che hanno contrassegnato la formazione delle squadre, gli alunni delle classi terze, quarte e quinte dei plessi di Gissi, Carpineto Sinello, Liscia, Furci e San Buono si sono ritrovate, mercoledì 24 maggio, negli impianti sportivi all’aperto della sede centrale dell’ITE per i giochi di fine anno scolastico per sperimentare tutti insieme il fair play.

La manifestazione si è aperta con l’Inno di Mameli e l’Inno della Scuola come simbolo di fratellanza e uguaglianza fra “compagni di squadra”.
Sotto l’occhio attento dei tutor nominati dal CONI, Andrea e Francesco, e degli insegnanti, i 121 bambini partecipanti, divisi in squadre, si sono alternati sulle otto postazioni predisposte e, gareggiando, hanno potuto confrontarsi e sperimentare così l’importanza di attuare corrette regole di gioco per raggiungere risultati positivi.

Altri canti a tema hanno poi ruotato attorno ai giochi proposti. I bambini  hanno trascorso una piacevole mattinata dedicata ad una sana attività motoria all’aria aperta, finalizzata a divertirsi, stare insieme e rispettare le regole e gli altri.
Lo sport non finalizzato all’agonismo e alla competizione ma orientato al recupero e al potenziamento delle abilità di ogni alunno e all’acquisizione di corretti stili di vita attraverso la condivisione di valori positivi.

A fine manifestazione la dirigente scolastica, dott. Aida Marrone, ha ringraziato tutti i partecipanti, la protezione civile di Furci, la Croce Rossa di San Buono, alunni, insegnanti e tutor ribadendo l’importanza della lealtà e del rispetto nel gioco e nei doveri di ogni giorno.
E se per una volta saranno stati i più piccoli a dare esempio di lealtà, anche i grandi avranno avuto qualcosa da imparare!

L’insegnante coordinatrice
Ferrara Maria Concetta

Guarda le foto

Commenti




 

 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi