Bacigalupo Vasto: 68 anni di attività con gli stessi valori - Continua la stagione positiva della squadra fondata del 1949
 
Vasto   Sport 10/05

Bacigalupo Vasto: 68 anni di
attività con gli stessi valori

Continua la stagione positiva della squadra fondata del 1949

Allievi regionali 2000-200110 maggio 1949: a pochi giorni dalla tragedia di Superga, nella chiesa di Santa Lucia a Vasto Nicola D’Annunzio fonda una nuova squadra di calcio, la Bacigalupo. Oltre a Nicola D'Annunzio (il primo presidente) tra i soci fondatori ci sono anche Ezio Pepe, Don Filippo Lucarelli, Nicola Fiore, Antonio Peluzzo, Francesco La Verghetta, Giuseppe e Giovanni Salvatorelli, Cenzino Sabbatini, Vittorio Marrocco, Antonio Menna e Santino Reale. Alla neonata squadra viene dato il nome di Bacigalupo per ricordare Valerio Bacigalupo, il portiere del Grande Torino che "parava tutto, anche i calci di rigore", come disse nel suo discorso Ottorino Barassi, presidente della Federazione, il giorno dei funerali dei ragazzi scomparsi a Superga.

Oggi, a 68 anni dallo storico giorno della fondazione, la Bacigalupo continua a svolgere l’attività calcistica ed è una delle società di puro settore giovanile più importanti in Abruzzo. La stagione 2016-2017 sta regalando grandi soddisfazioni e ottimi risultati, come avvenuto nello scorso fine settimana: sabato 6 maggio i giovanissimi regionali della Bacigalupo (ragazzi nati nel 2002-2003), allenati da mister Maurizio Baiocco, hanno vinto per 2-0 il derby contro la Virtus Vasto e hanno conquistato il terzo successo consecutivo, consolidando la propria posizione nei quartieri alti della classifica. Un campionato strepitoso quello disputato dalla formazione di mister Maurizio Baiocco, che ha addirittura chiuso la prima fase del campionato da imbattuta (unica squadra vastese a riuscirci negli ultimi anni) e sta continuando a recitare un ruolo di grande protagonista anche nel difficile girone d’élite, dove occupa la zona podio con risultati di prestigio come i successi contro la capolista San Nicolò e contro le forti Poggio degli Ulivi R.Curi, River, D’Annunzio Marina, Marsica e Cologna, oltre alla già citata vittoria nel derby di sabato 6 maggio.

Giovanissimi regionali 2002-2003Nella categoria giovanissimi, è da evidenziare che la Bacigalupo sta partecipando anche al campionato sperimentale (riservato ai ragazzi nati nel 2003), in cui si sta confrontando con le migliori realtà della nostra regione (alcune molto distanti, come L’Aquila, Capistrello e Teramo): pure in questa competizione, i risultati sono di rilievo e la squadra sta proseguendo il proprio percorso di crescita. Stagione positiva anche per gli allievi regionali della Bacigalupo (ragazzi nati nel 2000-2001) che, partiti in estate tra molte difficoltà e con una rosa ristretta, stanno disputando un discreto campionato di metà classifica: domenica 7 maggio è arrivato il secondo successo consecutivo per la formazione guidata da mister Luigi Baiocco, che sul campo del Miglianico ha avuto la meglio con il punteggio di 4-1. Anche in questa categoria la Bacigalupo è riuscita a formare un buon gruppo che ha avuto modo di farsi valere e di conseguire successi apprezzabili.

Per quanto concerne la scuola calcio (categorie esordienti, pulcini e piccoli amici), le attività sono molteplici e l’obiettivo è quello di far crescere nel miglior modo possibile i ragazzi, con esperienze anche al di fuori della nostra regione (come dimostra la partecipazione al Torneo di Cesenatico dal 23 al 25 aprile). Di primaria rilevanza, inoltre, è la collaborazione con la Vastese Calcio, la cui juniores nazionale è composta da parecchi ragazzi, che hanno avuto modo di mettersi in mostra indossando la prestigiosa maglia biancorossa, provenienti dalla Bacigalupo.
E’ da sottolineare però che, come da tradizione, la Bacigalupo ha continuato ad abbinare a questi importanti risultati e riscontri un comportamento impeccabile dentro e fuori dal campo: sono state infatti vinte numerose Coppe Disciplina (premio assegnato ogni anno alla squadra più corretta del campionato) e, anche in questa stagione, la Bacigalupo è nei primissimi posti di questa speciale classifica sia negli allievi regionali sia nei giovanissimi regionali. Quest’aspetto rappresenta sicuramente uno dei principali motivi d’orgoglio della società: l’educazione, il rispetto e lo spirito di sacrificio sono infatti valori fondamentali nello sport ma soprattutto nella vita.

La Bacigalupo nell'anno della fondazioneDopo 68 anni, la Bacigalupo persegue gli stessi obiettivi di quel lontano 1949, anno in cui si cercava tra mille difficoltà di tornare a coltivare le proprie passioni, come il calcio, mettendosi alle spalle le privazioni e le sofferenze della seconda guerra mondiale. Oggi i problemi sono sicuramente minori e molto diversi (su tutti la carenza di strutture idonee, in particolar modo per le categorie agonistiche), ma per portare avanti una società sono necessari comunque tantissimi sacrifici. Pochi giorni fa però è arrivata una piacevole sorpresa, la videochiamata del primo presidente, Nicola D’Annunzio, che segue costantemente la Bacigalupo grazie a Internet: Nicola, che oggi vive in Australia e che commenta ogni giorno le notizie e i risultati della squadra sui social network, si è detto entusiasta e si è complimentato per quello che la Bacigalupo ha fatto e sta facendo in questi anni. Tutto lo staff attuale della Bacigalupo non può che ringraziarlo di cuore per queste splendide parole, che danno un ulteriore spinta a proseguire la magnifica avventura partita in quel lontano 1949. Perché sono passati 68 anni, ma le emozioni targate Bacigalupo sono sempre le stesse.

Commenti




 

 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi