L’attestato di solidarietà dello staff per Valerio Torricella - I dipendenti scrivono al titolare del ristobar La Sfinge
 

L’attestato di solidarietà dello
staff per Valerio Torricella

I dipendenti scrivono al titolare del ristobar La Sfinge

Riceviamo e pubblichiamo l'attestato di solidarietà dello staff de La Sfinge di San Salvo nei confronti del proprio titolare, Valerio Torricella, ferito in uno dei fatti di cronaca di sabato 22 aprile [LEGGI].

"Ci sono persone che hanno approfittato del momento 'tutti su Valerio Torricella' per far uscire il proprio rancore nascosto dando chiaro segno di 'pochezza' e invece noi vorremmo spendere due parole da dedicare alla persona in questione.

A parlare è lo staff del ristobar La Sfinge: grazie a Valerio Torricella per essere un grande esempio di correttezza e umiltà... di educazione, non essendo mai mancato né un buongiorno, anche quando un buongiorno non è stato, né un 'ci vediamo domani', né un 'buon appetito', né un 'per favore, appena puoi' e 'grazie'. Si penserà che sono parole scontate, ma purtroppo tutti sappiamo che non lo sono, in quanto la maleducazione ormai è l'anti-valore posseduto dalla maggioranza.

Grazie a Valerio Torricella per essere stato sempre disponibile con le nostre difficoltà, andando anche più oltre del dovuto, prestando la sua macchina se a qualcuno è servita, o mettendo a disposizione il suo b&b senza nulla in cambio... per averci fatto proficui prestiti, oltre lo stipendio e per averci dato il libero arbitrio in casa sua... cibo e bevande off limits.

Grazie a Valerio Torricella per averci retribuito meritatamente sempre in perfetta data ed aumentato gli stipendi una volta l'anno semplicemente per l'anzianità.
Grazie a Valerio Torricella per averci intrattenuti sulla sua barca d'estate con la massima disponibilità e facendoci ridere come pazzi.
Grazie a Valerio Torricella per aver creduto in noi, anche se spesso siamo stati noi gli ingrati non curanti, per non averci dato un semplice lavoro, ma per averci fatto entrare nella sua famiglia, allargandola senza riserve, senza negazioni né sfruttamenti (dei quali si è parlato sulla base del nulla), non nascondendosi mai dietro un dito e mettendoci sempre la faccia.

Noi lo stimiamo come capo, ma soprattutto come uomo e ci teniamo che sappia che questo lavoro ce lo teniamo stretto con i denti, perché oltre ad aver trovato una famiglia come già detto, sarebbe difficile trovare altre attività che retribuirebbero alla stessa maniera, perciò si invitano coloro che ignorano le cose a restare nella loro ignoranza non inventando frasi a effetto inutili!
Questa vuole essere la nostra 'pacca sulla spalla' che in questo momento particolare merita. Questo vuole essere quel 'grazie' dato sempre per scontato, proprio a lui che di scontato non ha mai valutato niente.
Ti vogliamo bene boss ❤

Il tuo staff"

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi