Nada e il suo libro: domani presentazione al Teatro Rossetti - "Giovedì Rossettiani", la cantante parla del suo 4° romanzo: "Leonida"
 
 
 

Vasto   Cultura 26/04

Nada e il suo libro: domani
presentazione al Teatro Rossetti

"Giovedì Rossettiani", la cantante parla del suo 4° romanzo: "Leonida"

Nada (foto di Filippo V. Milani)"Se la vita fosse un pentagramma, quello della cantante e scrittrice Nada sarebbe affollato di note in diesis. La ribelle e vulcanica Nada Malanima si presenta al pubblico del Teatro Comunale Rossetti di Vasto in una veste nuova, o semplicemente rinnovata". Il Centro europeo di studi rossettiani annuncia il nuovo l'appuntamento di domani, alle 21, al Teatro Rossetti. 

"Dopo una lunga e vivace carriera da cantante, Nada torna in libreria con il suo quarto romanzo Leonida (editrice Atlantide, 2016) in cui parla di famiglia, identità e tempo per bocca di una donna che si allontana da un passato senza amore: “Non mi sono mai sentita giovane, e adesso non mi sento nemmeno vecchia, e cammino, cammino tante ore al giorno, ho il mio da fare qui. Ora le stagioni scappano al galoppo di un puledro impazzito, e le ossa mi fanno sempre più male, ma non ci bado, non ho mai ascoltato il mio corpo, continuo a faticare lo stesso, lo metto alla prova e fino adesso ho avuto la meglio io. Se penso alla mia vita, dopo tutto mi sento ancora leggera”.

Leonida le ha permesso di riscoprire se stessa come donna, così come la protagonista scopre se stessa e il proprio posto nel mondo quando ormai la vita sembra esserle già alle spalle.

La scrittura - dice -  è stata uno strumento importante. Per le canzoni che ho realizzato e i romanzi che ho fatto. Lì ho capito che riuscire a esprimermi non solo con la voce, ma con la parola, mi dava un senso di libertà profonda”.

Il Centro Europeo di Studi Rossettiani è lieto di ospitare la scrittrice Nada Malanima Giovedì 27 aprile alle ore 21 presso il Teatro Comunale Rossetti. Ad accompagnarla sul palcoscenico in un’intervista – racconto, in cui si avrà la possibilità di analizzare il romanzo dalla scintilla creatrice alla parola “fine”, il giornalista Simone Caltabellota".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi