"A 80 anni 4 esami diagnostici in 4 ospedali diversi" - Lettera aperta di una donna che risiede a Vasto da un anno: "Turismo sanitario"
 
 
 

"A 80 anni 4 esami diagnostici
in 4 ospedali diversi"

Lettera aperta di una donna che risiede a Vasto da un anno: "Turismo sanitario"

Vasto. Il Centro unico prenotazioni dell'ospedale San Pio da Pietrelcina"Siamo al turismo sanitario". E' l'amara constatazione di una donna di 80 anni, Mara Padula, che scrive una lettera alla Asl e ne chiede la pubblicazione per informare l'opinione pubblica sulle visite che deve sostenere: quattro accertamenti in quattro ospedali diversi.

"Risiedo da poco più di un anno a Vasto, dove mi sono trasferita dopo aver accertato la presenza di un'unità ospedaliera comprendente i reparti relativi a patologie da cui sono affetta. Ho avuto un infarto ventricolare anteriore sinistra e un carcinoma vescicale con cistectomia radicale.
Data l'età (80 anni) soffro anche di altri disturbi vari.

L'anno scorso in luglio ho prenotato per una ecografia addominale che devo effettuare periodicamente (6/12mesi) che mi è stata programmata per il 28 dicembre 2018 (2 anni e mezzo)
Ho naturalmente dovuto chiedere al medico di inserire una priorità. Da Vasto all'ospedale di Gissi.
In questo periodo devo ricominciare i controlli: esofagogastroduodenoscopia a Lanciano. Nuova eco addome a Gissi. Visita di gastroenterologia a Ortona. Oggi telefono per una RM rachide lombosacrale e cervicale e mi propongono Chieti.
Siamo al turismo sanitario.
Mio marito - mio coetaneo e anche lui con problemi - è costretto ogni volta ad accompagnarmi in auto, oltretutto con costi che dovrebbero a questo punto essere sostenuti dal Servizio sanitario nazionale.
Ora per l'ultima prenotazione che allego e per la quale ho rifiutato Chieti, chiedo che venga fissata in tempi accettabili a Vasto" ma, "ove questa non venisse così predisposta, mi rivolgerò ad un legale per iniziare un'azione nei confronti di chi (Ministero della Salute o Asl 2 Abruzzo) venga ritenuto responsabile della inadeguatezza del servizio". 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi