Villa dinamica e Sala Mattioli, ci pensano gli ospiti di Matrix - Convenzione per la riqualificazione, Marcello: "Costo zero per l’amministrazione"
CHIUDI [X]
 
Vasto   Attualità 05/04

Villa dinamica e Sala Mattioli,
ci pensano gli ospiti di Matrix

Convenzione per la riqualificazione, Marcello: "Costo zero per l’amministrazione"

La conferenza stampaSaranno gli ospiti dei centri di accoglienza del Vastese gestiti dal Consorzio Matrix a riqualificare al Villa dinamica del quartiere San Paolo e la Sala Mattioli. Lo ha annunciato questa mattina in conferenza stampa l'assessore Luigi Marcello, che ha tenuto a precisare: "I ragazzi sono tutti volontari, sarà a costo zero per l'amministrazione comunale".

"Continua il percorso di collaborazione con Matrix - ha sottolineato Marcello nell'occasione - oltre i già attivati servizi socialmente utili e le altre iniziative con due progetti molto importanti. Ci hanno accusato di pensare solo al centro storico, ma da una parte si doveva cominciare. Da lì, però, siamo partiti per allargare il nostro raggio d'azione a tutta la città".

Sulla stessa lunghezza d'onda l'assessora Lina Marchesani, che ha rivendicato l'operato dell'amministrazione comunale, iniziato dalla precedente, per un processo di inclusione "come ce ne sono in poche altre realtà".

Soddisfatta anche la vicesindaca Paola Cianci, "per questa prova di politica di integrazione che quest'amministrazione porta avanti. Vasto è cresciuta molto dal punto di vista culturale anche grazie a queste iniziative. Il fenomeno dell'immigrazione deve essere vissuto con serenità".

È stato poi Simone Caner del Consorzio Matrix a ricordare con un supporto video le varie attività svolte dagli ospiti dei centri, in collaborazione con le amministrazioni comunali e le associazioni del posto: dai lavori socialmente utili, con pulizia di spiaggia, parchi e strade, agli eventi di educazione alla cittadinanza attiva e alla legalità, le attività con il Centro diurno per disabili, la Riserva, il Cai e le altre associazioni: "È nostro dovere ingenerare la consapevolezza che il fenomeno dell'immigrazione può portare grande conforto a chi arriva, ma anche a chi accoglie". Una precisazione anche sullo Sprar che "utilizzerà le strutture già occupate, un passaggio ulteriore verso la qualificazione dell'accoglienza".

In attesa della conferenza stampaInfine il dettaglio del progetto, con la parola di nuovo all'assessore Marcello, che ha spiegato gli interventi in programma da lunedì prossimo. Per quanto riguarda la Villa dinamica al quartiere San Paolo, taglio regolare dell'erba, potatura e rimozione periodica degli aghi di pino, sostituzione dei cestini dei rifiuti indifferenziati con cassonetti idonei alla differenziata, risanamento e verniciatura dei pali della luce, pulitura marciapiedi interni alla Villa, installazione di 15 case rifugio in legno per uccelli e 3 mangiatoie, iniziative di sensibilizzazione per i cittadini "per favorire l'integrazione nel luogo sociale per eccellenza". Per quanto riguarda invece la Sala Mattioli, sanificazione delle pareti interessate da muffe e problemi di varia natura, rimozione del vecchio intonaco e applicazione di un nuovo strato di tipo risanante e deumidificante, rasatura delle pareti e tinteggiatura. A conclusione dei lavori è prevista una mostra con le opere realizzate nell'ambito del progetto con il Centri diurno dei Servizi sociali.

Tutte le operazioni, ha assicurato l'assessore Marcello, saranno supervisionate e coordinate da tecnici specializzati.

di Natalfrancesco Litterio (n.litterio@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 

Chiudi
Chiudi