Inseguimento sulla A14, un arresto e due agenti feriti - In tre avevano da poco compiuto un furto a Casalanguida: 400 pacchetti di sigarette
CHIUDI [X]
 
 
 

San Salvo   Cronaca 21/03

Inseguimento sulla A14,
un arresto e due agenti feriti

In tre avevano da poco compiuto un furto a Casalanguida: 400 pacchetti di sigarette

Sono stati intercettati stanotte da una pattuglia della polizia autostradale della Sottosezione Vasto Sud tre uomini che viaggiavano sulla A14 all'interno di un'utilitaria, dopo aver messo a segno un colpo ai danni di una tabaccheria di Casalguida. I malviventi, però, non si sono fermati all'alt degli agenti, innescando un pericoloso inseguimento conclusosi con uno speronamento e conseguente incidente, nel quale sono rimasti feriti due agenti e uno dei malviventi, che è anche stato tratto in arresto.

Così la polizia ricostruisce l'accaduto: "Erano da poco passate le 02.00 quando la sala operativa del C.O.A. di Pescara  diramava le ricerche di un autovettura Opel Astra STW i cui occupanti, poco prima, si erano resi responsabili del furto di tabacchi ai danni di un esercizio commerciale di Casalanguida.

Immediatamente gli agenti della Sottosezione Polizia Stradale di Vasto sud, al comando dell’Ispettore Capo Antonio Pietroniro, si ponevano sulla carreggiata sud, alla ricerca del veicolo segnalato.
Verso le ore 02.30 l’autovettura in questione veniva intercettata all’altezza del km. 453 e nonostante l’alt imposto dagli operatori il conducente aumentava l’andatura del veicolo e poneva in essere manovre quali circolazione sulla corsia di emergenza, sorpassi a destra e tentativi di speronamento dell’autovetture di servizio.

La refurtivaGiunti al km. 492 +360 , territorio del comune di Chieuti, il conducente del veicolo in fuga, dopo essere stato affiancato da una pattuglia, andava ad  urtava violentemente contro la fiancata destra della stessa terminando la corsa di entrambi contro il guard rail laterale destro.
Nonostante l’urto violento, i tre occupanti dell’Opel Astra, tentavano nuovamente la fuga a piedi prendendo direzioni diverse e gli agenti riuscivano a fermarne uno.

All’interno dell’autovettura venivano rinvenuti attrezzi atti allo scasso, guanti, passamontagna e circa 400 pacchetti di sigarette.
Il fermato, Domenico Ruggiero, classe 1992, di Foggia, pregiudicato veniva tratto in arresto e messo a disposizione del P.M. della Procura della Repubblica di Foggia, per furto aggravato, resistenza e lesioni, violenza, attentato alla sicurezza dei trasporti e possesso di oggetti atti allo scasso in concorso con altri soggetti da identificare.  A causa dell’urto i due componenti  della pattuglia riportavano lesioni e venivano trasportati presso l’ospedale civile di Termoli per le cure del caso. Il Ruggiero, su disposizione del P.M. veniva associato presso la casa circondariale di Foggia".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi