"Le strutture sportive sono fruibili alla cittadinanza - Il circolo tennis San Salvo: "Gli impianti sono stati migliorati"
 
 
 

"Le strutture sportive
sono fruibili alla cittadinanza

Il circolo tennis San Salvo: "Gli impianti sono stati migliorati"

"Le strutture sportive sono sempre state gestite in  modo da consentirne l'utilizzo alla cittadinanza e sono state nel tempo migliorate". Lo afferma una nota del Circolo tennis San Salvo.

"In qualità di Vicepresidente della Associazione Sportiva Dilettantistica Circolo Tennis SAN SALVO, in merito alle ingiustificate polemiche inerenti le due decisioni del Tribunale FIT del 2016-2017, nell'interesse del medesimo Circolo Tennis intendo fornire i seguenti utili chiarimenti.

1. - Il Comune di San Salvo dal 2005 ha affidato all'Associazione Sportiva Dilettantistica "Circolo Tennis San Salvo" la gestione degli impianti sportivi di via Magellano in San Salvo Marina e l'associazione ha fedelmente rispettato tutti gli obblighi previsti nel relativo Capitolato degli Oneri. Le strutture sportive, infatti sono sempre state gestite in modo da consentirne l'utilizzo alla cittadinanza e sono state nel tempo migliorate. Una delle ultime importanti migliorie è stata la copertura del campo in terra che rappresenta un unicum in tutto il vastese.

2. - I circoli tennis possono affiliarsi a delle associazioni nazionali come la Federazione Italiana Tennis o altre, ma ciò rappresenta una facoltà eventuale del circolo. L'affiliazione non è mai definitiva e va riconfermata di anno in anno. Né lo Statuto dell'ASD C.T. San Salvo né la concessione comunale prevedono come condizione per la gestione delle strutture comunali l'affiliazione alla FIT. I rapporti tra il Circolo Tennis San Salvo e la FIT, pertanto, esulano del tutto dal rapporto concessorio con l'ente comunale.

3. - Le due decisioni del Tribunale FIT hanno avuto ad oggetto delle mere irregolarità inerenti una gara di un campionato minore e delle attività federali che nel frattempo erano state provvisoriamente inibite ad alcuni membri del direttivo del Circolo Tennis. Tali decisioni non riguardano la legittimità del Direttivo il quale, in tutti i suoi componenti, non è mai stato messo in discussione dagli organi di giustizia federali. Le decisioni del Tribunale FIT riguardano solo dei comportamenti che hanno rilevanza nei rapporti interni tra il Circolo Tennis San Salvo e la Federazione cui è affiliato. I membri del Direttivo interessati si sono rivolti agli organi della Federazione stessa per chiedere se potessero o meno continuare a ricoprire le loro cariche dirigenziali interne al Circolo Tennis e gli organi FIT (sia il Comitato Regionale, sia la Commissione Regolamenti Nazionale, sia lo stesso Tribunale) hanno dato una risposta univoca: il Direttivo attuale è legittimo e può tranquillamente continuare ad operare.

4. - Alla luce di quanto esposto si devono fare delle considerazioni. I dirigenti della stragrande maggioranza dei circoli tennis, aventi una dimensione esclusivamente dilettantistica, sono quelle persone che per pura passione si fanno carico di oneri anche economici e sottraggono tempo alla loro vita privata a beneficio degli altri. Tra gli attuali dirigenti ci sono persone che hanno costituito il Circolo Tennis e che lo hanno sviluppato negli anni, con gioia ma anche con piccoli sacrifici personali. Leggere sui giornali inesattezze o falsità dispiace: sia perché, prima di fare pubbliche affermazioni, basterebbe documentarsi sui fatti (presso lo studio legale dell'Avv. Mosè Ferretti in Vasto è disponibile tutta la documentazione relativa alle questioni FIT); sia perché, prima di fare delle pubbliche affermazioni, basterebbe studiare.

Le decisioni federali non hanno avuto ad oggetto nessun comportamento rilevante per l'attività di gestione e manutenzione degli impianti sportivi comunali e, comunque, anche nel caso le decisioni FIT avessero comportato l'applicazioni di gravi sanzioni - ma non è questo il caso - ciò avrebbe riguardato unicamente i rapporti interni tra la Federazione Nazionale e il Circolo affiliato, non potendo in alcun modo avere effetti giuridici sul rapporto concessorio in essere. Un Dirigente di una società calcistica può ricevere una sanzione o una sospensione temporanea dalla Lega Nazionale Dilettanti per una e-mail sbagliata o per un errore formale nella formazione di una squadra, ma nessuno si sognerebbe di pretendere che l'intero staff dirigenziale sia delegittimato. 

Al di là di ogni sterile speculazione, infatti, si deve rammentare che il Circolo Tennis San Salvo è un'associazione privata.

Una riprova della inconsistenza delle accuse rivolte al Direttivo in carica è che i rapporti del Circolo Tennis San Salvo con la FIT sono ottimi e che il Circolo, anche quest'anno, ha voluto rinnovare l'affiliazione.

Le persone che alimentano false polemiche, dunque, lo fanno o perché ignorano i fatti o perché (forse volutamente) ignorano le norme che regolamentano sia le attività comunali che quelle sportive, ma le loro accuse inerenti la delegittimazione dell’attuale Direttivo del circolo sono pretestuose e del tutto infondate.
Con il presente comunicato si vuole fare chiarezza sulle vicende, ma qualora falsità, illazioni, inesattezze gratuite ed infamanti dovessero ripetersi, sia il Circolo Tennis San Salvo e sia i singoli dirigenti non potranno che reagire fermamente in tutte le sedi, anche giudiziarie, al fine di tutelare il loro nome e la loro onorabilità".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi