A Vasto prende il via il compostaggio domestico - In consegna le compostiere ai residenti delle contrade
 
Vasto   Ambiente 17/02

A Vasto prende il via
il compostaggio domestico

In consegna le compostiere ai residenti delle contrade

A Vasto prende il via il compostaggio domestico

Prende il via a Vasto il compostaggio domestico. Dopo l'approvazione del regolamento da parte della giunta comunale avvenuto lo scorso dicembre, da oggi sono in distribuzione le compostiere gratuite, acquistate grazie ad un finanziamento regionale, per i residenti delle zone periferiche. Ai residenti delle contrade Defenza, Macchione, Fonte Fico, San Pietro Linari, Cervara, Mandre San Rocco, Pagliarelli, S.S. 16 nord, per cui il compostaggio sarà obbligatorio, sono state inviate le lettere di invito a ritirare gratuitamente la compostiera presso l’Ecosportello di Pulchra Ambiente SpA. 

"Nella giornata di oggi - spiega in una nota del Municipio la vicesindaca e assessora all'Ambiente Paola Cianci - avviene anche la pubblicazione dell’Avviso Pubblico per l’assegnazione gratuita, su richiesta, di compostiere per le altre zone della città. Possono presentare domanda i residenti nel Comune di Vasto, in possesso di almeno 200 mq di orto o giardino. Per richiedere la compostiera gratuita è necessario leggere l’Avviso presente sul sito di Comune e Pulchra (www.pulchrambiente.it) e riempire la domanda su modello allegato. Si ha tempo fino alle ore 12:00 del giorno 13 marzo 2017 per presentare la domanda. L’avvio del compostaggio - prosegue la nota dell'amministrazione - non prevede al momento sgravi sulla TARI, che saranno valutati in futuro

La compostiera è un contenitore in plastica, da circa 300 lt., dove inserire gli scarti vegetali e biodegradabili. Si riceverà anche una guida e un attivatore enzimatico. Il processo di compostaggio produrrà, in casa e a costo zero, un concime naturale per il terreno ad alto valore fertilizzante.

"L’obiettivo dell’iniziativa - prosegue Paola Cianci - è ridurre la produzione di rifiuti, come impone la normativa europea, nazionale e regionale. Lo smaltimento autonomo della frazione organica, tramite il compostaggio domestico, permette di ridurre fino al 30% il contenuto della nostra pattumiera. Gli scarti alimentari ed organici, in questo modo, possono essere riciclati facilmente e trasformati in terriccio e compost, imitando, in modo controllato, i processi di decomposizione che avvengono spontaneamente in natura. Il compostaggio domestico quindi diventa uno strumento per migliorare la sostenibilità ambientale della nostra società".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi