All’Aragona passa il Matelica, Vastese sconfitta 3-1 - Terzo stop di fila per i biancorossi
 
 
 

Vasto   Sport 12/02

All’Aragona passa il Matelica,
Vastese sconfitta 3-1

Terzo stop di fila per i biancorossi

Esposito in azioneTerza sconfitta consecutiva per la Vastese arrivata per mano di un Matelica arrivato all’Aragona a caccia di punti per continuare la sua rincorsa alla Fermana. Non è quindi fortunato l’esordio in panchina di mister Massimiliano Favo, arrivato in settimana alla guida dei biancorossi. La squadra di casa, sotto di due gol dopo appena 12 minuti, ha rincorso per tutta la partita con grande generosità, accorciando le distanze ma vedendo spegnere i sogni di rimonta con il rigore realizzato da Titoni alla mezz’ora della ripresa. Si allunga quindi la striscia di partite senza vittorie, iniziata l’11 dicembre. Domenica prossima Allocca e compagni proveranno a Campobasso a spezzare questa serie negativa.

La partita. Con gli infortuni di Scutti e Di Pietro mister Favo è costretto a fare i conti con i 98 a sua disposizione e per questo sceglie in porta Rinaldi (98) al posto di Russo (96). Il primo brivido lo corre la retroguardia di casa al 5’ dopo un pallone perso a centrocampo che permette a Titone di arrivare davanti a Rinaldi ma c’è Allocca a sbrogliare la matassa. I padroni di casa si fanno vedere un paio di volte in maniera poco pericolosa dalle parti del Matelica ma, al 10’, sono i marchigiani a passare in vantaggio. Una palla pericolosa arriva in area dalla sinistra, la difesa Vastese respinge una prima volta ma poi Baldinini si trova tutto solo a calciare in porta da due passi per il gol che sblocca la partita. Al Matelica riesce tutto facile e, due minuti dopo, arriva il raddoppio con il folletto Esposito che, sulla sinistra, salta due avversari e poi pennella una parabola sul secondo palo che non lascia scampo a Rinaldi. La Vastese prova a rialzarsi ma si trova di fronte una squadra ordinata e attenta in difesa. Però la volontà non manca ai padroni di casa che, al 27’, riaprono la partita con il ritorno al gol di Umberto Prisco, bravo nel ricevere palla nel cuore nell’area e piazzarla dove il portiere ospite non può arrivare. Al 33’ il Matelica tenta la percussione centrale con De Cerchio che, fermato regolarmente da due avversari, si lascia cadere a terra rimediando il giallo per simulazione. La Vastese sembra essersi ripresa dall’uno-due subito in avvio di partita e va a caccia del pari. Al 40’ capitan Allocca manca di poco la deviazione in spaccata in area sulla punizione calciata dalla destra da Manzo. Si va al riposo con il Matelica in vantaggio per 2-1.

Si torna in campo con le due formazioni intenzionate a raggiunger il rispettivo obiettivo, la Vastese vuole trovare quanto meno il pari, il Matelica vuole definitivamente chiuderla. Ottima occasione per la Vastese al 12’ quando Felici viene servito tra le linee e riesce arrivare in area trovando però pronto Marcatognini che, con un intervento strepitoso, manda in angolo. Sul ribaltamento di fronte dopo il corner Esposito si invola verso la porta biancorossa ma i vastesi triplicano la marcatura e lo fermano. Mister Favo inserisce al 14’ Santoro per Cosenza spostando così ancor più in avanti il baricentro della sua squadra. Al 17’ è ancora Prisco pericoloso con una sforbiciata in area su assist di Felici che finisce di un soffio fuori dallo specchio. Al 23’ Matelica pericoloso in contropiede: lo scambio Espito-Titoni fa arrivare palla Baldinini che però non riesce ad concludere in maniera pulita e permette e Rinaldi di deviare in angolo. Al 32’ episodio chiave della partita. Esposito punta De Cinque che, dopo un paio di finte, lo stende e l’arbitro concede il rigore. Sul dischetto si presenta Titone che non sbaglia e sigla il 3-1 marchigiano. Negli ultimi minuti la Vastese si butta in avanti ma lascia spazio alle ripartenze ospiti anche se il risultato non cambia più. All’Aragona il Matelica vince 3-1 e vendica la sconfitta dell’andata.

Vastese – Matelica 1-3
(10’ Baldinini, 12’ Esposito, 27’ Prisco, 32’st Titone [R])
Vastese: Rinaldi, De Cinque, Mensah, Tafili, Allocca, Campanella, Cosenza (14’st Santoro), Manzo (23’st Romano), Prisco, Fiore, Felici (37’st Galizia). Panchina: Russo, Bartoli, Manisi, Napoletano, Irace, Colitto. Allenatore: Favo
Matelica: Marcantognini, Candolfi, Bartolini, Marsili, Gilardi, Rosania (7’st Lispi), Titone, De Cerchio, Evacuo (19’ st Perfetti), Esposito (37’st Boldrini), Baldinini. Panchina: Lo Monaco, Dano, Geromin, D’Orazio, Lunardini, Frinconi. Allenatore: Mecomonaco
Arbitro: Di Cariano di Ariano Irpino (Battista di Torre del Greco e D’Apice di Castellammare di Stabia)
Ammoniti: Manzo, Allocca, De Cerchio, Rosania, De Cinque, Boldrini.

La 23ª giornata - serie D girone F
Alfonsine- Campobasso 3-3
San Marino - Fermana 1-1
Vastese - Matelica 1-3
Civitanovese - Monticelli 0-1
Sammaurese - Pineto 1-1
San Nicolò - Recanatese 1-1
Jesina - Romagna Centro1-2
Castelfidardo - Vis Pesaro1-2
Riposa: Olympia Agnonese

La classifica: 45 Fermana*; 43 Matelica; 41 Vis Pesaro; 36 San Nicolò*; 34 Sammaurese; 32 Vastese*, Olympia Agnonese*; 30 Monticelli; 27 San Marino*, Jesina; 26 Campobasso; 25 Romagna Centro; 23 Pineto; 20 Recanatese; 19 Alfonsine; 16 Civitanovese*; 15 Casltefidardo.

Guarda le foto

di Giuseppe Ritucci (g.ritucci@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi