Questionari Sose, la replica: "Nessun trasferimento sospeso" - Il centrodestra risponde all’interrogazione del Pd
 
 
 

San Salvo   Politica 11/02

Questionari Sose, la replica:
"Nessun trasferimento sospeso"

Il centrodestra risponde all’interrogazione del Pd

Immagine di repertorio"Al Pd per niente informato facciamo sapere che i comuni cosiddetti inadempienti sono oltre 5mila e inseriti in un elenco composto da 78 pagine, come si desume dal sito del Ministero dell’Interno! Tanto per citarne qualcuno: Firenze, Bologna, Milano, Roma, Napoli ed in Abruzzo Ortona, Lanciano , Vasto e quasi tutti i comuni del vastese". Così i rappresentanti di Forza Italia, San Salvo Città Nuova e Lista Popolare, rispondendo a un'interrogazione urgente presentata dai consiglieri del Pd, relativamente ai questionari Sose [LEGGI QUI].

Rispetto alle accuse di inadempimenti, il centrodestra spiega che "si tratta di una scadenza fissata al 21 gennaio e comunicata alla vigilia di Natale! Purtroppo questa è solo una delle tantissime scadenze del mese di gennaio. In tal senso, l’Anutel (Associazione nazionale uffici tributi enti locali) ha espressamente chiesto il rinvio della scadenza considerando l’impossibilità di dare seguito alla richiesta del Ministero. Sarebbe quindi bastata la conoscenza delle regole contabili e delle scadenze normative, e dei tanti appesantimenti burocratici introdotti dal Governo a guida Pd, per darsi una risposta".

"A ciò aggiungiamo - concludono dalla maggioranza - che lo stesso Ministero ci ha comunicato per il Comune di San Salvo non ci sono trasferimenti erariali sospesi a causa di inadempienze a prescrizione di legge, quindi il Comune di San Salvo è perfettamente in regola con gli adempimenti di legge.  Invitiamo, ancora una volta, il Pd di San Salvo a informarsi, a studiare e sopra a tutto fare bene i conti in casa propria".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi